Differenze tra le versioni di "Ercole II d'Este"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  7 mesi fa
m
=== Duca di Ferrara, Modena e Reggio ===
[[File:Pompeo leoni, ercole II d'este, 1554.JPG|thumb|[[Pompeo Leoni]], Medaglia di Ercole II d'Este, [[1554]].]]
Nel 1534 succedette al padre divenendo duca di Ferrara nel mese di ottobre. Durante i primi anni seppe mantenere un equilibrio politico tra le diverse esigenze della casata e dei potenti vicini. Seppe controllare le pressioni spagnole e francesi e approfittò in particolare della relativa quiete dovuta al predominio spagnolo di quel periodo anche se molti suoi rapporti personali, specialmente di matrimonio, lo legassero maggiormente alla corte francese. Si trovò anche a dover contenere le continue richieste della [[Santa Sede]] che richiedeva l'allontanamento dalla sua corte di qauntiquanti risultavano in sospetto di eresia. Lo stesso [[Giovanni Calvino]] era stato a Ferrara nel 1536 e la consorte, Renata, dopo alcune sue corrispondenze con protestanti, fu accusata di essersi convertita al [[protestantesimo]], nonostante la presenza di un tribunale speciale dell'[[Inquisizione]] a Ferrara.
 
Ercole presentò le accuse di eresia contro la moglie al re [[Enrico II di Francia]] e all'inquisitore [[Oriz]] nel 1554. Successivamente lei ammise il fatto ma non subì conseguenze dirette.