Differenze tra le versioni di "David Ferrie"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  3 mesi fa
m
m
L'aiutante di Garrison, Lou Ivon, ha dichiarato che Ferrie gli ha telefonato il giorno dopo che la storia dell'indagine di Garrison è scoppiata e gli ha detto: "Sai cosa mi fa questa notizia, vero. Sono un uomo morto. Da qui in poi, credimi, sono un uomo morto ... "<ref>Garrison 1988 p. 138</ref>.
 
L'autopsia di Ferrie è stata eseguita dal medico legale della parrocchia di New Orleans, Nicholas Chetta e dal patologo Ronald A. Welsh<ref>{{cite book|last=Bugliosi|first=Vincent |author-link=Vincent Bugliosi|title=[[Reclaiming History: The Assassination of President John F. Kennedy]]|year=2007|publisher=W. W. Norton & Company|isbn=978-0-393-07212-9|pages=1401–1402}}</ref>. I due hanno concluso che non c'erano prove di suicidio o di omicidio e che Ferrie è morto a causa di una massiccia emorragia cerebrale per un aneurisma celebralecerebrale<ref name="The Gadsen Times; February 23, 1967"/><ref name="The Spokesman-Review; February 24, 1967">{{cite news |author=<!--Staff writer(s); no by-line.--> |title=JFK Probe Principals Silenced |url=https://news.google.com/newspapers?nid=1314&dat=19670224&id=1gAzAAAAIBAJ&pg=5099,2653498 |newspaper=The Spokesman-Review |location=Spokane, Washington |agency=AP |page=1 |date=February 24, 1967 |access-date=August 18, 2014}}</ref><ref>{{cite book|last1=Wardlaw|first1=Jack D. |last2=James|first2=Rosemary|title=Plot Or Politics?: The Garrison Case and Its Cast|year=1967 |publisher=Pelican Publishing|isbn=1-589-80918-1|page=166}}</ref><ref>{{cite book|last=Lambert|first=Patricia|title=False Witness: The Real Story of Jim Garrison's Investigation and Oliver Stone's Film JFK|year=2000|publisher=M. Evans|isbn=1-461-73239-5|page=60}}</ref>. Dopo aver appreso delle scoperte del medico legale, Garrison ha detto: "Suppongo che potrebbe essere solo una strana coincidenza che la notte in cui Ferrie ha scritto due note di suicidio, sia morto per cause naturali"<ref name="Jim Garrison Interview"/>. Il 1° marzo 1967, Garrison fece arrestare Shaw e lo accusò di cospirazione per assassinare il presidente Kennedy<ref>{{cite book|last=Sneed|first=Larry A. |title=No More Silence: An Oral History of the Assassination of President Kennedy |year=1998|publisher=University of North Texas Press|isbn=1-574-41148-9|page=37}}</ref>.
 
Jack Wardlaw, allora con l'ormai defunto quotidiano pomeridiano New Orleans States-Item, e la sua collega giornalista Rosemary James, originaria della Carolina del Sud, furono co-autori di ''Plot or Politics'', un libro edito nel 1967, che contesta l'indagine di Garrison. Wardlaw ha vinto un premio dell'Associated Press per la sua storia sulla morte di Ferrie<ref>{{cite book|url=https://books.google.com/books?id=lGnINlzlpsIC&pg=PA170|title=Rosemary James and Jack Wardlaw, Plot or Politics: The Garrison Case & Its Cast, p. 84|year=1967|publisher=[[Pelican Publishing Company]], 1967|isbn=9781589809185|access-date=December 3, 2013}}</ref>.
24 068

contributi