Coronaviridae: differenze tra le versioni

m
nessun oggetto della modifica
m (Annullate le modifiche di Joder (discussione), riportata alla versione precedente di FrescoBot)
Etichetta: Rollback
mNessun oggetto della modifica
Etichette: Ripristino manuale Editor wikitesto 2017
 
Il genoma virale ha una lunghezza di 26-32 kb. Le particelle sono decorate con grandi (~ 20 nm) spinule superficiali dette [[Peplomero|peplomeri]], che nelle fotografie scattate con il [[microscopio elettronico]] formano un'immagine che ricorda l'aspetto di un'aureola (''corona'' in latino).
 
Si pensa che il primo caso riportato di coronavirus sia dovuto a veterinari tedeschi che nel 1912 descrissero il caso di un gatto febricitante con un'enorme ingrossamento del ventre. Ma solo negli anni '60 un virus con struttura a forma di corona che causava comuni raffreddori venne isolato e venne associato al fenomeno, iclusi altri riscontrati in svariati animali. I ricercatori pensarono che i coronavirus fossero capaci di causare negli umani solo sintomi lievi, fino a che non ci fu l'epidemia di [[SARS]] nel 2003<ref>{{Cita web|url=https://www.nature.com/articles/d41586-020-01315-7</ref>.
 
== Tassonomia ==
946

contributi