Differenze tra le versioni di "Sergej Vladilenovič Kirienko"

altra rimpolpatina
(sistematina)
(altra rimpolpatina)
 
Dal 5 ottobre 2016 è il primo vice-capo di gabinetto del presidente Putin. Il 15 ottobre 2020 è stato inserito nella lista di 6 persone sanzionate dal [[Regno Unito]] e dall'[[Unione europea]] per l'avvelenamento di [[Alexei Navalny]], il dissidente russo che è stato male nell'agosto 2020 mentre viaggiava su un volo all'interno della Russia. E poi salvato dall'avvelenamemnto in [[Germania]] e arrestato (e poi condannato) al suo rientro in patria. Nel marzo 2021 anche gli [[Stati Uniti]], amministrazione [[Joe Biden]], hanno varato sanzioni contro 7 alti funzionari russi, tutti vicini a Putin, tra cui Kirienko: non potranno entrare in Usa e fare affari con gli americani.
 
== Vita privata ==
Sergey Kirienko si è sposato all'età di 19 anni. Sua moglie è Maria Vladislavovna Storova. Tre i figli: Vladimir (nato nel 1983), Love (1990), Hope (2002).
 
Kirienko è stato presidente del consiglio di amministrazione di Nizhny Novgorodpromstroybank dal 2008 al 2011 e dal 2011 al 2016 è stato presidente del consiglio di amministrazione di Nizhny Novgorod Capital LLC. A fine settembre 2016 è stato nominato senior vice president di Rostelecom, dove è impegnato nel marketing aziendale, nel coordinamento dei macro-file dell'operatore e nelle nuove aree di sviluppo del business. Ha co-fondato Titanium Investments, una società di investimento di capitale di rischio.
 
Kirienko è quarto dan aikido. Subacqueo, è impegnato nel tiro, nella caccia e nella pesca.
 
== Onorificenze ==