Differenze tra le versioni di "Ferdinando II de' Medici"

Impaginazione
m (Ripristino del casato/cognome nel template Discussioni template:Monarca#Nome)
(Impaginazione)
 
{{Monarca
|nome = Ferdinando II de' Medici
|immagine = Portrait Ferdinando II. vonde ToskanaMedici.jpg
|legenda = ''Ritratto di Ferdinando II de' Medici, granduca di Toscana'' di [[Justus Sustermans]], [[1640]], [[Kunsthistorisches Museum]], [[Vienna]]
|stemma = Coat of arms of the Grand Duchy of Tuscany (1562-1737) - type 2.svg
|titolo = [[Sovrani di Toscana#Medici (1569-1737)|Granduca di Toscana]]
=== Regno ===
==== Politica Interna ====
[[File:YoungferdinandoII.jpg|miniatura|destra|Ferdinando II de' Medici a 18 anni]]
Tornato dal viaggio, il 14 luglio 1628 Ferdinando II divenne granduca a tutti gli effetti, sebbene nei primi anni rimase forte l'influenza della madre e della nonna sugli affari pubblici<ref>{{Cita|Strathern|p.375}}.</ref> e subito si fece amare dai sudditi per il carattere mite e semplice: trovando le finanze dissestate, ridusse considerevolmente le spese di corte, rese l'etichetta più metodica e semplice.
 
 
=== Matrimonio ===
[[File:The Grand Duke Ferdinand II of Tuscany and his Wife.jpg|thumb|Il Granduca e [[Vittoria Della Rovere]] ritratti da [[Justus Susterman]] negli [[anni 1640|anni '40]] del [[Seicento]]. Oggi questo dipinto è conservato nella [[National Gellery]], [[Londra]]]]
Ferdinando II sposò [[Vittoria Della Rovere]]; fu un matrimonio sostanzialmente infelice a causa delle differenze di carattere e di interessi dei due. Ferdinando era un uomo allegro, interessato alla scienza; Vittoria era una donna religiosa e di costumi austeri. La coppia ebbe diversi figli: un primo maschio, Cosimo ("Cosimino"), morì non molto dopo il parto, nel 1639 (ne resta un ritratto di [[Giusto Suttermans]] alle [[cappelle Medicee]]). Successivamente, nel 1641, nacque una figlia, che morì quasi subito, prima ancora di ricevere un nome ed essere battezzata. I primi screzi con Vittoria si ebbero alla nascita di quello che sarebbe stato il terzo figlio e che fu poi l'erede al trono granducale, [[Cosimo III de' Medici|Cosimo]], nato nel [[1642]], al quale il padre voleva dare un'educazione più politica e scientifica, mentre la madre voleva, ed ottenne, che fosse educato da religiosi<ref>{{Cita|Acton|p.44}}.</ref>.