Differenze tra le versioni di "Giorgio Rosa"

Note
(Bibliografia/Collegamenti esterni)
(Note)
 
==Biografia==
Nacque a [[Bologna]] nel 1925,<ref name=zam>[{{cita web|url=http://www.zam.it/biografia_Giorgio_Rosa |titolo=Biografia di Giorgio Rosa sul |sito di =Zam]}}</ref> e giovanissimo si arruolò nella [[Repubblica Sociale Italiana]].<ref name=fatto>{{cita news|url=http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/27/il-68-e-lisola-delle-rose-piu-che-ribellione-politica-uno-stato-offshore/148169/|titolo=Così nacque l’Isola delle rose: un piccolo stato offshore al largo di Rimini|autore=Antonella Beccaria|pubblicazione=il Fatto Quotidiano|giorno=27|mese=luglio|anno=2011|accesso=2 ottobre 2015}}</ref> Laureatosi in [[ingegneria meccanica]] a [[Bologna]] nel [[1950]], ha sempre esercitato la professione, oltre ad essere consulente ed insegnante.<ref name=zam/>
 
Nel febbraio 1960 sposò Gabriella Chierici<ref>{{cita web|autore=Nicola Gambetti|url=https://riminisparita.it/mistero-isola-delle-rose-analisi-intervista-rosa-delehaye/|titolo=Il “mistero”"mistero" dell’Isoladell'Isola delle Rose|sito=Rimini Sparita|dataoriginale=27 giugno 2018|data=11 maggio 2020}}</ref> dalla quale ebbe un figlio: Lorenzo<ref>{{cita web|https://www.persianieditore.com/addio-giorgio-rosa-grazie-di-cuore/|Addio Giorgio Rosa. Grazie di cuore.}}{{cita web|https://www.corriereromagna.it/news-rimini-21167-addio-giorgio-rosa-uomo-creo-isola-rose-html/|Addio a Giorgio Rosa l’uomo che creò l’Isola delle Rose}}</ref>.
 
Nel [[1968]] aveva ideato e progettato l'[[Isola delle Rose (micronazione)|Isola delle Rose]], una piattaforma artificiale di 400 m² che sorgeva nel [[Mare Adriatico]], al di fuori delle acque territoriali italiane.
 
Terminata l'isola nel 1967, il 1º maggio [[1968]] l'autoproclamò come Stato [[Indipendenza|indipendente]]<ref>{{cita news|titolo=Piattaforma davanti a Rimini proclamata "Stato indipendente"|giorno=26|mese=giugno|anno=1968|url=http://www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,search/mod,libera/action,viewer/Itemid,3/page,00044/articleid,0120_01_1968_0147_0004_7727679/|pubblicazione=[[La Stampa]]|accesso=17 marzo 2021}}</ref> (in realtà una [[micronazione]]), con il nome di "Repubblica Esperantista dell'Isola delle Rose" (in [[Lingua esperanto|esperanto]]: ''Esperanta Respubliko de la Insulo de la Rozoj''). Dal 25 giugno fu sottoposta a blocco navale, e fu forzosamente demolita da sommozzatori della Marina Militare.
 
==Nella cultura di massa==
==Opere ==
*{{cita libro|autore=Giorgio Rosa|titolo=L'Isola delle Rose: La vera storia tra il fulmine e il temporale|editore=Persiani|città=Bologna|anno=2020|isbn=979-1-259-56004-9}}
*{{cita libro|autore=Giorgio Rosa|titolo=L'isola delle rose|note=con DVD|editore=Persiani-Cines|città=Bologna-Roma|data=luglio 2009|isbn=978-88-96013-06-9}}.
 
==Note==
*{{cita news|titolo=«Nuovo Stato» al largo di Rimini su un'isola artificiale. Assediato dalle motovedette della Finanza|giornale=[[Il Messaggero]]|data=26 giugno 1968|p=7}}
*{{cita pubblicazione|autore=Pasquale Paone|titolo=Il caso dell'Isola delle Rose|rivista=Rivista di diritto internazionale|città=Milano|editore=Giuffrè|anno=1968|pp=505-521}}
*{{cita news|autore=Fabio Vaccarezza|titolo=Il Libero Stato dell'Isola delle Rose|url=http://www.fabiovstamps.com/pdf/ISOLA%20ROSE_12.pdf|rivista=Il Collezionista|data=dicembre 2006|pp=28-29|accesso=17 marzo 2021}}
*{{cita libro|autore=Walter Veltroni|wkautore=Walter Veltroni|titolo=[[L'isola e le rose]]|città=Milano|editore=BUR Rizzoli|anno=2013|isbn=978-88-17-06791-1}}
*{{cita libro|autore=Giuseppe Musilli|titolo=Isola delle rose - insula de la rozoj: la verità fa paura|altri=con DVD allegato|editore=Interno4|anno=2010|isbn=978-88-85747-12-8}}
13 472

contributi