Differenze tra le versioni di "Chiesa di Santa Maria dell'Orazione e Morte"

m
+ img
m (+ img)
== Storia e opere ==
[[File:Rome_Santa_Maria_dell'Orazione_e_Morte_12-01-2011_17-35-20.JPG|thumb|left|L'interno]]
[[File:Regola - S. Maria dell'Orazione e Morte - Cripta.JPG|thumb|upright=0.8|Acquasantiera nella cripta della chiesa]]
[[File:Regola - via Giulia s Maria dellOrazione e Morte Coemeterium 1060773.JPG|thumb|Coemeterium della confraternita]]
Questa chiesa fu eretta dalla confraternita omonima nel [[1573]] insieme all'oratorio annesso. Poiché era troppo angusta, fu riedificata nel [[1737]] da [[Ferdinando Fuga]] e consacrata sotto i titoli del SS. Crocifisso e della Beata Vergine da Cristoforo d'Almeida, arcivescovo di [[arcidiocesi di Perge|Perge]], il 20 ottobre [[1738]].
 
L'Arciconfraternita dell'Orazione e Morte aveva come scopo quello di dare sepoltura ai morti, trovati in campagna o annegati nel [[Tevere]], senza identità o comunque che non potevano ricevere degne esequie. Oltre alla chiesa, vennero costruiti anche un oratorio e un vasto cimitero, in parte sotterraneo ed in parte sulle rive del Tevere, cimitero che fu quasi completamente distrutto nel [[1886]] con la costruzione dei muraglioni del [[Tevere]].
 
[[File:Regola - S. Maria dell'Orazione e Morte - Cripta.JPG|thumb|upright=0.8|Acquasantiera nella cripta della chiesa]]
L'interno, a pianta ovale, presenta diverse opere notevoli; innumerevoli le decorazioni che rimandano alla vita ''post mortem''. Ricordiamo:
* ''Sant'Antonio Abate e San Paolo di Tebe'' e ''San Simeone Stilita'', affreschi distaccati di [[Giovanni Lanfranco]];
10 165

contributi