Differenze tra le versioni di "Dinamica"

m
Annullate le modifiche di 212.216.244.8 (discussione), riportata alla versione precedente di Euparkeria
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Annullato
m (Annullate le modifiche di 212.216.244.8 (discussione), riportata alla versione precedente di Euparkeria)
Etichetta: Rollback
 
{{F|fisica|dicembre 2011|commento=}}
[[File:LavagnaFisica.jpg|thumb|Il problema del [[piano inclinato]] è un esempio elementare di applicazione della [[meccanica newtoniana]]]]
In [[fisica]], la '''dinamica'''<ref>Dal latino ''dynamica'', neologismo introdotto da [[Gottfried Wilhelm von Leibniz|Leibniz]] nel ''Dynamica de potentia et legibus naturae corporeae'' (1690).</ref> è il ramo della [[meccanica newtoniana]] che si occupa di rondo dello studio del [[Moto (fisica)|moto]] dei [[Corpo (fisica)|corpi]] a partire dalle sue [[causa (filosofia)|cause]] ([[forza|forze]]) o, in termini più concreti, delle circostanze che lo determinano e lo modificano nel [[tempo]] e nello [[spazio (fisica)|spazio]] del suo [[sistema di riferimento]].
 
Secondo l'intuizione fondamentale di [[Galileo Galilei|Galileo]] e [[Isaac Newton|Newton]], le forze non sono la causa del moto, ma producono una variazione dello stato di [[moto (fisica)|moto]], ovvero un'[[accelerazione]]; questa intuizione equivale ad affermare la relatività del movimento; un osservatore può determinare il suo stato di quiete o di moto solo relativamente ad altri corpi, o altri osservatori; per questo è possibile parlare delle cause che variano il moto, ma non delle cause del moto.
63 021

contributi