Differenze tra le versioni di "Postumi dell'ubriachezza"

m
→‎Cause: Bluificazione
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (→‎Cause: Bluificazione)
Le cause dei postumi sono molteplici. L'[[etanolo]] ha un effetto [[disidratazione|disidratante]] (le sostanze di questo tipo sono dette [[diuretico|diuretiche]]), che causa secchezza delle fauci, [[sonnolenza]] e [[mal di testa]] dovuta alla diminuzione del livello di fluidi nel cervello; questo effetto può essere ridotto bevendo molta acqua durante e dopo il consumo di alcolici. L'impatto dell'alcol sulla [[mucosa]] dello stomaco può causare la nausea. A causa dell'aumento della produzione del [[NADH]] durante la [[metabolismo|metabolizzazione]] dell'etanolo, il NADH in eccesso può rallentare la [[gluconeogenesi]] nel fegato, causando [[ipoglicemia]].
 
Un altro fattore risulta dalla degradazione dell'etanolo per mezzo di due reazioni chimiche, [[catalisi|catalizzate]] da due [[enzimi]] prodotti dalle epatociti del fegato. L'etanolo è convertito in [[acetaldeide]] dall'enzima [[alcol deidrogenasi]] e quindi dall'acetaldeide ad [[Acido acetico|acetato]] dall'enzima [[aldeideacetaldeide deidrogenasi (acetilante)|aldeideacetaldeide deidrogenasi]]. L'acetaldeide è fortemente tossica, è circa 30 volte più tossica dell'[[etanolo]], pertanto è la principale causa dei postumi.
 
Le due reazioni menzionate sopra richiedono anche la conversione del NAD+ in NADH. Con l'eccesso di NADH, la reazione dell'enzima [[L-lattato deidrogenasi|lattato deidrogenasi]] è portata a produrre il [[lattato]] dal [[piruvato]] (il prodotto finale della [[glicolisi]]) per rigenerare il NAD+ necessario. Questo devia il piruvato da altre vie, come la [[gluconeogenesi]], interferendo con l'abilità del fegato di rifornire di glucosio i tessuti, specialmente il cervello. Poiché il glucosio è la fonte energetica principale del cervello, questa mancanza di glucosio contribuisce a sintomi quali affaticamento, debolezza, sbalzi d'umore e diminuzione dell'attenzione e della concentrazione.