Differenze tra le versioni di "Johann Sebastian Bach"

Geni è il plurale di gene. Il plurale di genio è genii
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica visuale Modifica da mobile avanzata
(Geni è il plurale di gene. Il plurale di genio è genii)
}}
 
Considerato tra i più grandi genigenii nella storia della musica,<ref>"The 50 Greatest Composers of All Time"|https://www.classical-music.com/features/composers/50-greatest-composers-all-time</ref> le sue opere sono notevoli per profondità intellettuale, padronanza dei mezzi tecnici ed espressivi e per bellezza artistica. La sua fama è dovuta all'ampio e magistrale utilizzo del contrappunto e all'organizzazione armonica e tematica delle sue opere e all'inclusione di temi e motivi sacri (specialmente dalla musica sacra del culto luterano) e profani, oltre che alla capacità di padroneggiare i diversi stili nazionali (principalmente lo stile tedesco, quello italiano e quello francese, che approfondì). È considerato uno dei massimi maestri dei generi musicali del canone, della cantata e della fuga.
 
Bach fu polistrumentista (suonava sia strumenti a tastiera che ad arco, anche se era noto principalmente come organista) e compositore estremamente prolifico (l'indice delle sue opere, il ''[[Bach-Werke-Verzeichnis]]'' o BWV, supera il migliaio di titoli) sia di musica strumentale che di musica vocale; compose per strumenti a tastiera decine di opere per organo (tra cui preludi, toccate, fughe, fantasie, [[Sonate in trio per organo|sonate]], adagi, [[Concerti per organo di Johann Sebastian Bach|concerti]], i ''[[Preludi corali di Lipsia]]'', l<nowiki>'</nowiki>''[[Orgelbüchlein]]''), clavicembalo (come il celeberrimo [[Il clavicembalo ben temperato|''Clavicembalo ben temperato'']] e le ''[[Variazioni Goldberg]]'') e per complessi orchestrali (ad esempio i [[Concerti brandeburghesi|''Concerti Brandeburghesi'']]); dall'altra parte, oltre cento cantate, la ''[[Passione secondo Matteo]]'', l<nowiki>'</nowiki>''[[Oratorio di Natale]]'', la ''[[Messa in Si minore]]'' e la ''[[Passione secondo Giovanni]]''. L<nowiki>'</nowiki>''[[Offerta musicale]]'' da lui donata a [[Federico II di Prussia]] e l'incompiuta [[L'arte della fuga|''Arte della fuga'']] sono oggi considerate tra le opere più complesse e articolate della musica occidentale e due dei suoi vertici più elevati. Compose sia musica sacra che didattica che assoluta e un ruolo marginale ha nella sua opera la musica profana e secolare.