Differenze tra le versioni di "Villa Lucia"

Orfanizzo
(Orfanizzo)
}}
 
'''Villa Lucia''' è unaun villaedificio [[architettura neoclassica|neoclassicaneoclassico]] in stile pompeiano, situata a [[Napoli]], nel quartiere [[Vomero]].
 
Si erge accanto al Parco della [[Villa Floridiana]], di cui nel [[XIX secolo]] fece parte e da cui oggi è separata da un muro di cinta, e sovrasta il [[Parco Grifeo]] a [[Chiaia]], i cui antichi proprietari, i Principi Grifeo, avevano ereditato anche la villa. È oggi raggiungibile attraverso un vialetto che corre da via Cimarosa lungo la stazioncina superiore della [[Funicolare Chiaia|Funicolare di Chiaia]].
==Villa Lucia oggi==
[[File:La collina del Vomero a Villa Lucia - Frans Vervloet.jpg|thumb|left|upright=1.4|[[Frans Vervloet]] - ''La collina del Vomero, a Villa Lucia'']]
Villa Lucia è attualmente a tutti gli effetti un condominio di lusso, sebbene fino agli [[anni 1950|anni cinquanta]] sia stata utilizzata per mostre d'arte ed eventi mondani. Attuali proprietari sono la senatrice [[Diana Dede Feo]] (Fede), Carla Fiordiliso (De Rosa), e Marina Colella Garofalo (Fusella).
 
Nell'aprile del [[2006]] si inizia a parlare di acquisto da parte di [[Silvio Berlusconi]]: la disponibilità era stata data dalla proprietaria [[Diana Dede Feo]], moglie dell'ex direttore del [[TG4]], [[Emilio Fede]].
 
Il 4 maggio di quello stesso anno, su denuncia di [[Italia Nostra]], cui gli abitanti del Parco Grifeo avevano segnalato deturpazioni alle strutture e alle decorazioni neoclassiche all'interno dell'appartamento storico, i vigili antiabusivismo del [[Napoli|Comune di Napoli]] appongono i sigilli alla villa, scoprendo e bloccando lavori in corso e aprendo un procedimento penale nei confronti di Diana Dede Feo.
[[File:Villa Lucia - Ingresso 100 5933.jpg|thumb|Ingresso di Villa Lucia dal vicoletto Cimarosa]]
 
Vengono rilevati abusi interni ed esterni e lavori in corso senza una serie di autorizzazioni da parte della Sovrintendenza, nonostante la villa fosse sottoposta a vincolo in base alle legge del [[1939]] sui beni monumentali (aggiornata con il "Codice" varato del ministro [[Giuliano Urbani]]), in relazione alla manomissione di decorazioni neoclassiche. Nessuna autorizzazione anche da parte del Genio civile in relazione al consolidamento del terrazzo di Villa Lucia, dove erano in atto lavori con l'utilizzazione di cemento armato.
 
Nonostante ciò, nell'aprile [[2008]], Berlusconi, ormai per la terza volta [[Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana|Presidente del Consiglio dei ministri]], conferma di aver scelto Villa Lucia come suo alloggio durante le sue venute a Napoli. Diana Dede Feo smentisce però le voci circa l'acquisto da parte del Cavaliere e sottolinea che la villa sarebbe stata in ogni caso concessa in comodato d'uso gratuito e non venduta.
 
Nell'anno 2012 vengono terminati i lavori di ristrutturazione nella storica costruzione.