Yemişçi Hasan Pascià: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Hasan era albanese (''Yemişçi'' vul dire venditore di frutta) che passó la sua infanzia nel Rogovo, fece i suoi studi elementari a [[Prizren]]. Continuó la scolarizzazione presso la accademiia militare di Istanbul e intorno al 1580 entró nel corpo dei [[Giannizzeri|Gianizzeri]]. Nel giugno 1594 fu nominato ''[[Agha|Yeñi Çeri Aghasi]]'' durante le guerre in Ungheria. Il 12 luglio 1601 fu nominato [[Gran visir|Gran Visir]] due giorni dopo la morte del suo predecessore [[Damat İbrahim Pascià]], di cui sposò la vedova, [[Aysha Sultan]]. Durante il suo governo fu spesso al fronte e prese parte alla riconquista della città di [[Belgrado]] (1602). Si affrettò a tornare a Istanbul quando si diffusero le voci di un colpo di stato. Il 24 settembre 1603 si dimise e come altri visir fu giustiziato poco dopo (4 ottobre 1603).
== Bibliografia ==
* {{Cita libro|nome=Peter Mario LucianoKaren|cognome=SebastianBarkey|titolo=TurkishBandits prosopographyand inBureaucrats: theThe DiariiOttoman ofRoute Marinoto SanutoState 1496-1517/902-923.|url=https://ethos.bl.uk/OrderDetails.do?uin=uk.bl.ethos.318393Centralization|anno=19881997|editore=SOAS,Cornell University of LondonPress|lingua=en|p=203|ISBN=0801484197}}
* {{Cita libro|titolo=[[Encyclopaedia of Islam]]|volume=XI|p=248}}
Utente anonimo