Differenze tra le versioni di "Prefissi telefonici dei cellulari italiani"

m
Bot: tolgo template obsoleto
(+Protetta)
Etichetta: Annullato
m (Bot: tolgo template obsoleto)
Etichetta: Ripristino manuale
<noinclude>{{Protetta}}</noinclude>
{{S|telefonia|Italia}}
Alle origini della [[telefonia mobile]] i '''prefissi telefonici cellulari italiani''' sono stati assegnati con criteri precisi e definiti che servivano a identificare l'operatore e il tipo di utente. Dal [[2002]], con l'introduzione della [[portabilità del numero mobile]], il prefisso non ebbe più tale valore informativo. Per ovviare alla problematica, in seguito dell'attuazione del piano di numerazione nazionale<ref>{{Cita web |url=http://www.agcom.it/Default.aspx?message=contenuto&DCId=231 |titolo={{!}} AGCOM {{!}} Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni<!-- Titolo generato automaticamente --> |accesso=30 settembre 2011 |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20120623011140/http://www.agcom.it/Default.aspx?message=contenuto&DCId=231 |dataarchivio=23 giugno 2012 |urlmorto=sì }}</ref>, la delibera 26/08/CIR dell'[[Autorità per le garanzie nelle comunicazioni]] implementò per tutti gli operatori il prefisso 456 che, anteposto al numero di telefono di un utente, consente di sapere se il numero in questione è gestito dallo stesso operatore di chi effettua l'interrogazione.
866 356

contributi