Differenze tra le versioni di "Organo della cattedrale di San Michele Arcangelo ad Albenga"

Errore lì presente da anni....
(Errore lì presente da anni....)
 
== Caratteristiche tecniche ==
L'organo si trova in controfacciata, sopra una cantoria lignea decorata da motivi ornamentali dipinti che, nella parte centrale, presentano l'iscrizione <small>LAUDATE DOMINUM IN CHORDIS ET ORGANO</small>. Il prospetto, racchiuso in una cassa seicentesca intagliata e dipinta, decorata con elementi di transizione fra il gusto [[Arte del Rinascimento|tardo-rinascimentale]] e quello [[Arte barocca|barocco]], è composto da canne di [[Principale (registro d'organo)|principale]] disposte simmetricamente a cuspide, all'interno di tre campi divisi da [[Cariatide|cariatidi]], secondo lo schema 59-59-59. La metà superiore del primo e del terzo campo è costituita da organetti morti.
 
Due grandi colonne, ai lati, sostengono il [[frontone]] [[Modanatura|modanato]] spezzato, al centro del quale è presente una statua dell'[[arcangelo Michele]], copia della statua sulla sommità di [[Castel Sant'Angelo]], cui la cattedrale è dedicata, nell'atto di rinfoderare la spada. La [[consolle (organo)|consolle]] è a finestra e dispone di un manuale da 58 note (Do<sup>1</sup> - La<sup>5</sup>) con tasti diatonici in [[ebano]] e cromatici placcati in [[avorio]], prima ottava cromatica e [[pedaliera]] a leggio, in [[Juglans|noce]], da 17 note (Do<sup>1</sup> - Mi<sup>2</sup>).<ref name=radice1011>{{cita|Radice|pp. 10-11.}}</ref>