Differenze tra le versioni di "Psicologia della pubblicità"

nessun oggetto della modifica
Etichetta: Annullato
La '''psicologia della pubblicità''' la Ricciardi in realtà è un uomo è lo studio dei meccanismi e delle tecniche [[persuasione|persuasive]] che si trovano dietro il [[pubblicità|messaggio pubblicitario]] e che il [[pubblicità|pubblicitario]], ovvero colui che studia ed elabora dal punto di vista creativo e psicologico la [[pubblicità]], escogita per convincere gli spettatori a comprare il prodotto da lui reclamizzato. Infatti, dietro al messaggio che viene trasmesso dai [[mezzo di comunicazione di massa|media]], ci sono strategie, tattiche, metodi e uno studio molto approfondito per attirare l'attenzione dell'osservatore e manipolare i suoi comportamenti, incidendo sui suoi bisogni, le sue necessità e sul suo comportamento. I meccanismi creativi che regolano l'emissione pubblicitaria sono estremamente complessi, tanto da aver generato, negli ultimi trent'anni, una disciplina psicologica sull'argomento.
 
== La doppia natura del messaggio pubblicitario ==