Differenze tra le versioni di "Treno FS ETR.500"

m
-enfasi
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (-enfasi)
Pur essendo abitualmente classificato come [[elettrotreno]], come indica la sigla ETR, dal punto di vista tecnico non si tratta effettivamente di un elettrotreno, in quanto non ha la trazione distribuita lungo tutto il convoglio, ma solo in testa e coda, tramite due locomotive del Gruppo E.404 in Doppia Trazione Simmetrica (DTS), che contemporaneamente ''tirano e spingono'' un numero variabile di carrozze intermedie non motrici (fino a 14 elementi, composizione comunque mai utilizzata in servizio).
 
Il suo progetto è stato sviluppato dal [[consorzio TREVI]] (TREno Veloce Italiano), costituito da [[Ansaldo]], [[Breda Costruzioni Ferroviarie|Breda]], [[Fiat Ferroviaria]], [[Tecnomasio Italiano-Brown-Boveri|ABB Tecnomasio]] e [[Firema Trasporti]], ovvero il ''gotha'' italiano della produzione ferroviaria. La parte [[stile|stilistica]], [[ergonomia|ergonomica]] e lo studio degli ambienti interni è ad opera dell'azienda di progettazione italiana [[Pininfarina]]. Alcuni modelli vennero rivisti negli spazi e negli arredamenti interni dalla [[Italdesign]], in concomitanza con l'arrivo commerciale dell'Alta Velocità in Italia.
 
L'ETR 500 svolge, insieme al [[Frecciarossa 1000]], i servizi AV [[Frecciarossa]] di Trenitalia.
33 182

contributi