Assassinio di John Fitzgerald Kennedy: differenze tra le versioni

Almeno due dozzine di poliziotti, sceriffi e ''detective'' arrivarono al Texas Theatre perché avevano individuato Oswald come l'assassino di Tippit. Quando tentarono di arrestarlo erano circa le 13:50; Oswald reagì, secondo la polizia, tentando di sparare al proprietario, ma venne bloccato. Alle 15:01, ora di Dallas, solo un'ora dopo che Oswald fu portato alla prigione di Dallas, il direttore dell'FBI [[J. Edgar Hoover]], scrisse un memorandum al suo assistente: «Ho chiamato il procuratore generale a casa sua e gli ho detto che penso di avere tra le mani l'uomo che ha ucciso il presidente».<ref>{{Cita web|url=http://www.johnkennedy.it/archives/211|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20110922210433/http://www.johnkennedy.it/archives/211|dataarchivio=22 settembre 2011|titolo=Matrix: Kennedy in salsa complotto|editore=johnkennedy.it|data=30 dicembre 2009|accesso=3 novembre 2013|urlmorto=sì}}</ref>
 
=== Annuncio della morte di Kennedy al Parkland Memorial Hospital ===
Nel frattempo, al [[Parkland Memorial Hospital]], mentre i giornalisti aumentavano, un [[prete]] somministrò l'[[estrema unzione]] al presidente. I dottori lavorarono freneticamente per salvargli la vita, ma le sue condizioni erano disperate. Alle 13:00, dopo che l'attività cardiaca era cessata, e dopo il rito dell'estrema unzione, il presidente John F. Kennedy fu dichiarato morto. Il personale medico della sala traumatologica n. 1 che aveva curato il presidente disse che il presidente era "moribondo" e che non aveva ''chance'' di sopravvivenza quando arrivò all'ospedale. Il prete che somministrò l'estrema unzione dichiarò al ''[[The New York Times|New York Times]]'' che il presidente era morto poco dopo il suo arrivo all'ospedale. Intanto, il governatore Connally subì due interventi chirurgici.
5 411

contributi