Ipsicle: differenze tra le versioni

17 byte aggiunti ,  1 anno fa
m
Wikidata
m (Bot: aggiungo template {{Collegamenti esterni}} (ref))
m (Wikidata)
|Nome = Ipsicle
|Cognome =
|PreData = {{lang-grc|Ὑψικλῆς|Hypsiklês}}
|Sesso = M
|LuogoNascita =
|AnnoNascita = [[190 a.C.]] circa
|GiornoMeseNascita =
|AnnoNascita = 190 a.C.
|LuogoMorte =
|AnnoMorte = [[120 a.C.]] circa
|GiornoMeseMorte =
|AnnoMorte = 120 a.C.
|Attività = matematico
|Attività2 = astronomo
|PostNazionalità = noto per le sue ''Ascensioni'' ('Aναφορικός) e per il libro XIV degli [[Elementi di Euclide]]
}}
 
== Biografia ==
Sebbene si sappia poco sulla sua vita si ritiene che sia l'autore delle Ascensioni, in cui Ipsicle dimostra alcune proposizioni riguardo alle [[progressione aritmetica|progressioni aritmetiche]] ed utilizza i risultati per calcolare valori approssimati per il tempo necessario ai [[segni zodiacali]] per elevarsi sopra l'orizzonte.<ref>Evans, J., (1998), ''The History and Practice of Ancient Astronomy'', pagina 90. Oxford University Press.</ref> Si pensa che sia in quest'opera che è stata adottata la divisione del cerchio in 360 [[grado d'arco|gradi]]<ref name="Boyer Apocrypha"/> poiché divide il giorno in 360 parti, soluzione forse suggerita dall'astronomia babilonese.<ref>{{Cita libro|cognome=Boyer|wkautore=Carl Benjamin Boyer|titolo=|anno=1991|capitolo=Greek Trigonometry and Mensuration|pagine=162|citazione=È possibile che sia stata ripresa da Ipsicle, che in precedenza aveva diviso il giorno in 360 parti, una suddivisione che può essere stata suggerita dall'astronomia babilonese.}}</ref>
 
{{Controllo di autorità}}
{{Portale|antica Grecia|biografie}}
83 802

contributi