Differenze tra le versioni di "Assunzione della Vergine (Enea Salmeggia)"

m
 
| immagine=
| grandezza =
| titolo= Assunzione della Vergine
| artista=[[Enea Salmeggia]]
| data = 1621
 
== Storia e descrizione ==
Il dipinto di grandi misure, conservato sull'altare del transetto di sinistra della chiesa alessandrina, altare voluto dall'allora parroco Regazzoni nel [[XVIII secolo]] a completamento degli arredi della chiesa. L'altare si presenta dal gusto neoclassico con un'elegante spaziatura senza gli arredi barocchi degli altari di precedente costruzione. La cappella è dedicata alla Madonna come indicano i cartigli che riportano i versetti biblici che dono trattenuti dalle statue dello scultore Antonio Gelpi rappresentanti i profeti [[Daniele (profeta)|Daniele]] e [[Ezechiele (profeta)|Ezechiele]].<ref name=Franco-Loiri>{{cita|Franco-Loiri}}.</ref>
 
La tela presenta nella parte inferiore inserita in una targa la datazione e la firma: AENEAS/SALMETIA B[ER]/GOM.S MDCXX. (Enea Salmeggia, 1621), mentre a sinistra è raffigurato uno stemma, le due aquile araldiche, e una nave, dovrebbe riportare alla famiglia Giovanelli quale committente dell'opera.<ref>Il blasone con le aquile e le due navi parrebbe autorizzato solo nel 1678, anche se il dipinto è del 1621{{cita web|url=https://www.itinerari.bergamo.it/palazzo-giovanelli-gandino/|titolo=Palazzo Giovanelli|editore=itinerari.Bergamo|accesso=12 aprile 2021}}</ref> La cappella ospita anche un'altra tela del Salmeggia ''[[Sant'Antonio abate scaccia il demonio]]'' ma di esecuzione precedente, datato 1605.<ref name=Franco-Loiri/>
<references/>
 
== Bibliografia ==
*{{Cita libro|titolo=Borgo Pignolo in Bergamo Arte e storia nelle sue chiese|autore=Adreina Franco-Loiri Locatelli|anno=1994|editore=Litostampa Istituto Grafico|cid=Franco-Loiri}}
2 973 236

contributi