Classe Bretagne: differenze tra le versioni

 
I principali lavori di aggiornamento vennero posti nella capacità antiaerea, visto che per il resto i cannoni principali erano sufficientemente potenti e i motori troppo costosi da sostituire. Apparvero perciò i cannoni da 100 mm in torri binate sistemate sui lati delle sovrastrutture centrali, 8 torri per alcune navi che ritennero la torre da 340 centrale, come Bretagne e Provence. La Lorraine ebbe invece rimossa la torre centrale e solo 4 torri binate da 100mm, ma presentò l'innovazione, pagata a caro prezzo (metà delle capacità contraeree e un quinto di quelle della batteria principale), di una catapulta per idrovolanti da osservazione al posto della torre di grosso calibro centrale (e questo richiese anche la riduzione del numero dei cannoni antiaerei). Non c'erano evidentemente altri modi per ospitare a bordo di queste navi, assai piccole, degli idrovolanti, ma d'altra parte la presenza di una eventuale torre centrale avrebbe impedito anche alle Queen Elizabeth di disporre di aerei imbarcati: anch'esse ebbero infatti 8 cannoni principali, 8 contraerei e 1 catapulta per idrovolanti, e il fatto che avessero cannoni da 381 anziché 340 mm non cambiava il layout complessivo.
 
Nel frattempo, i cannoni da 138 sistemati sulle 4 casematte anteriori vennero rimossi a causa della loro delicatezza in conidizionicondizioni di mare agitato dovuta all'assenza di una protezione stagna. Le artiglierie da 138 ‘liberate’ vennero riutilizzate prontamente come armi per la difesa costiera.
 
=== Mers El-Kebir ===
54

contributi