Differenze tra le versioni di "Scienza dell'alimentazione"

m
Annullate le modifiche di 185.204.134.229 (discussione), riportata alla versione precedente di Birrezza
(specificazione sede Università di Wageningen)
m (Annullate le modifiche di 185.204.134.229 (discussione), riportata alla versione precedente di Birrezza)
Etichetta: Rollback
 
 
== Esempi ==
Esempi delle attività degli scienziati alimentari comprendono lo sviluppo di nuovi prodotti alimentari, la progettazione dei processi atti a produrre tali alimenti, la scelta dei materiali di confezionamento, gli studi sulla ''vita-di-scaffale'', la valutazione sensoriale del prodotto con gruppi di esperti addestrati (''panel'') o potenziali consumatori , e ancora analisi microbiologiche e chimiche. Presso le università gli scienziati alimentari possono studiare altri fenomeni fondamentali che sono direttamente collegati con la produzione di un particolare prodotto e con le sue proprietà.
 
La scienza dell'alimentazione è una scienza applicata notevolmente interdisciplinare. Essa contiene concetti appartenenti a molti campi diversi incluse la microbiologia, la chimica, l'ingegneria, la biochimica, e molte altre.
*[[Fisica alimentare]] – gli aspetti fisici degli alimenti (come viscosità, cremosità o consistenza)
 
A coordinare le iniziative di scienza alimentare a livello mondiale c'è l{{'}}''International Union of Food Science and Technology'' (IUFoST). Le organizzazioni nazionali dell'Europa fanno capo all{{'}}''European Federation of Food Science and Technology'' (EFFoST) con sede all'Università di Wageningen , a Gelderland, nei Paesi Bassi.
 
Nel numero di ottobre 2006 di ''Food Technology'', Dennis R. Heldman, Presidente dell'''Institute of Food Technologists'' (IFT) per il biennio 2006-2007, segnalò che il Comitato per l'Educazione Superiore aveva dato la seguente definizione di scienza alimentare: ”Scienza alimentare è la disciplina in cui le scienze ingegneristiche, biologiche e fisiche vengono utilizzate per studiare la natura degli alimenti, le cause di deterioramento, i principi che sono alla base delle lavorazioni dei prodotti alimentari, ed i miglioramenti degli alimenti per il pubblico consumatore”.<ref>Heldman, Dennis R. “IFT and the Food Science Profession.” ''Food Technology''. October 2006. p.11.</ref>
27 156

contributi