Corpo delle armi navali: differenze tra le versioni

Nessun cambiamento nella dimensione ,  1 anno fa
m
m (→‎Gradi: |date ----> |data)
|Descrizione_simbolo3=
}}
Il '''Corpo delle armi navali''' (abbreviato '''AN''') è stato un corpo tecnico composto da soli [[Ufficiale (forze armate)|ufficiali]] della [[Marina Militare (Italia)|Marina Militare]] italiana]], istituito come corpo autonomo da quello degli ufficiali di stato maggiore nel [[1926]]<ref name = "L1178/1926">Legge nº 1178 dell'8 luglio 1926, ordinamento della regia marina.</ref>. A partire dal 1º gennaio [[2017]] in seguito all'unificazione del Corpo delle Armi Navali con il [[Corpo del genio navale]] le armi navali costituiscono una [[Corpo del genio navale#Specialità armi navali|specialità del Corpo del genio della Marina (GM)]].<ref>[http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaArticolo?art.progressivo=0&art.idArticolo=2&art.versione=1&art.codiceRedazionale=16G00100&art.dataPubblicazioneGazzetta=2016-05-31&art.idGruppo=2&art.idSottoArticolo1=10&art.idSottoArticolo=1&art.flagTipoArticolo=0 G.U. del 31 maggio 2016]</ref>
 
Il ruolo dell'ufficiale delle armi navali è di progettare e gestire l'uso e la manutenzione ordinaria e straordinaria dei complessi sistemi delle armi imbarcate e degli strumenti di puntamento e direzione del tiro.
3 379 460

contributi