Fiera di Verona: differenze tra le versioni

Info
m (Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v2.0beta15))
(Info)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
[[File:Veronafiere.jpg|miniatura|Palazzo Uffici di Veronafiere]]
La '''Fiera di Verona''', terza [[fiera]] in [[Italia]] per dimensioni, si tiene presso il complesso Veronafiere, nella zona industriale a sud della città: il complesso ha una superficie totale di 309.000m², di cui 155.000m² coperti, divisi tra 13 padiglioni; ospita più di 1,4 milioni di visitatori, 14mila espositori, 760mila metri quadrati di aree e stand venduti, 72 manifestazioni organizzate, 56 in Italia e 16 all’estero in 10 paesi, un fatturato previsto di 85 milioni di euro e un indotto sul territorio stimato in 800 milioni di euro (dati 2017).
 
== Storia ==
 
La storia della Fiera di Verona ha origine nel [[1898]], con l’attività fieristica legata all’agricoltura e ai cavalli avviata dal Comune di Verona. Nel 1930, a mezzo di apposito regio decreto, viene costituito l’Ente Autonomo per le Fiere di Verona che nel 1977 assume la qualifica di fiera internazionale. Nel 2017 l’Ente Autonomo per le Fiere di Verona si trasforma in Veronafiere S.p.A.. Nel 2018, per i suoi 120 anni, Veronafiere S.p.A. cambia marchio con una nuova immagine moderna che raccoglie l’eredità di una lunga storia e la proietta verso il futuro.
Veronafiere presidia i mercati mondiali strategici, consolidati ed emergenti, attraverso una rete di 60 delegati, una società creata appositamente, Veronafiere do Brasil, un ufficio permanente a Shanghai ed uno al Cairo, e le proprie rassegne internazionali che coprono Stati Uniti, Brasile, Russia, Cina, Nord Africa, Medio Oriente e Australia.
 
== Descrizione ==
Le principali manifestazioni fieristiche:
 
Utente anonimo