Differenze tra le versioni di "Liberty a Torino"

incipit
(Esposizione generale italiana sostituisce esposizione universale (l'esposizione universale a Torino fu solo quella del 1911))
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica visuale
(incipit)
[[File:casa lafleur new.jpg|thumb|upright=1.2|La celebre [[Casa Fenoglio-Lafleur]] di [[Pietro Fenoglio]], emblema del ''liberty'' torinese]]
 
ConIl '''''liberty'' a Torino''' si intendediffuse durante la diffusione di [[Art Nouveau|tale stile]] nella [[Torino|città sabauda]], riconducibile alla stagione artistica della ''[[Belle Époque|belle époque]]'', tipicafra degligli ultimi anni dell'[[XIX secolo|Ottocento]] e che si concluse in una convergenza verso l'eclettismo nelle prime due decadiinizio del [[XX secolo|Novecento]].
 
Il ''liberty'' interessò l'Italia intera e dapprima il capoluogo piemontese, coinvolgendo varie discipline artistiche tra cui le [[arti applicate]] e, prevalentemente, l'[[architettura]]. Nello specifico panorama torinese quest'ultima risentì, nelle sue maggiori opere, dell'influenza dell'importante scuola [[Hector Guimard|parigina]] e di quella [[Victor Horta|belga]] divenendo uno dei maggiori esempi italiani di questa corrente,<ref>{{cita|Rossana Bossaglia, 1997|p. 13}}.</ref> non senza subire anche inevitabili incursioni [[Eclettismo (arte)|eclettiche]] e [[Art déco|''déco'']].
59 383

contributi