Differenze tra le versioni di "Regno delle Due Sicilie"

nessun oggetto della modifica
(Corretto errore)
{{vedi anche|Due Sicilie|Rex utriusque Siciliae}}
[[File:Pisanello - Codex Vallardi 2307.jpg|thumb|[[Alfonso il Magnanimo]]|150px|left]]
Il [[Regno di Sicilia]], nato nel [[1130]], iniziò ad essere indicato come ''Regno di Sicilia al di là del faro'' (o ''ulteriore'') e ''Regno di Sicilia al di qua del faro'' (o ''citeriore''), in riferimento al [[faro di Messina]] e quindi all'[[stretto di Messina|omonimo stretto]], nel 1268 quando [[Carlo I d'Angiò]] incoronato da [[papa Clemente IV]] ''[[Re di Sicilia|rex Siciliae]]'', trasferì la capitale a Napoli e la [[Regno di Trinacria|nobiltà siciliana]] rivendicò per sé tale titolo, appoggiando le istanze di [[Pietro III di d'Aragona]] e dando così inizio alla [[guerra del Vespro]]. La pace di [[Caltabellotta]], nel [[1302]], sancì la fine della guerra e diede la suddetta separazione (secondo gli accordi, alla morte del re aragonese [[Federico III di Aragona|Federico d'Aragona]], l'isola sarebbe dovuta tornare agli Angioini, cosa che in realtà non avvenne).<ref>Sono stati segnalati atlanti storici di autorevoli editori che indicano l'opposto (ovvero la Sicilia = ''al di qua del faro'' dimostrando l'ufficiosità dell'uso dei termini fino al regno di [[Carlo III di Spagna]]; ci si attiene qui alla versione desunta da ''Atti ufficiali, Leggi e Decreti'' del periodo borbonico</ref>
 
La prima menzione ufficiale del [[toponimo]] "Due Sicilie" si ebbe invece quando [[Alfonso V d'Aragona]] nel [[1442]] ne assunse il titolo senza però unificare il [[Regno di Sicilia]] ed il [[Regno di Napoli]], che rimasero Regni separati; la corona di ''Rex Utriusque Siciliae'' allora rappresentava quindi l’unione personale dei due regni omonimi, distinti talvolta come “citra pharum” (di Napoli) e “ultra pharum” (di Sicilia propriamente detto). Dopo la breve parentesi Alfonsina i due regni tornarono ad essere del tutto separati, uno con capitale [[Napoli]], l'altro con capitale [[Palermo]].
90 301

contributi