Differenze tra le versioni di "Autovox"

67 byte aggiunti ,  1 mese fa
m
Le autoradio, che riscossero uno straordinario successo commerciale, rimanevano il punto di forza di Autovox, che si affermava come una delle principali industrie italiane di elettronica del dopoguerra, con i modelli a valvole della serie RA.<ref>{{cita libro | autore=P. Toscano | titolo= Le origini del capitalismo industriale nel Lazio. Imprese e imprenditori a Roma dall'Unità alla Seconda guerra mondiale| anno=2002 | editore=Edizioni dell'Università degli studi di Cassino | p=425}}</ref> Questi prodotti si adattavano a tutte le vetture, ma l'azienda stabilì con la [[FIAT]] un'importante rapporto di collaborazione per la fornitura delle autoradio per le vetture prodotte dalla casa automobilistica torinese.<ref name="dellarovere"/> Uno di questi fu il modello RA 19F del 1954, a cinque valvole, predisposto per l'installazione nella [[Fiat 1100]].<ref>{{cita pubblicazione |autore= |titolo= «Autovox RA 19/F» per «Fiat 1100»|rivista=Radiotecnica teorica e pratica|editore= |numero= 42|anno=1954 |mese= |pp=1349-1351}}</ref>
 
Nel 1958, l'azienda romana fondò la sua prima filiale commerciale all'estero, la Autovox Corporation of America con sede a [[New York]], e l'anno seguente, nel 1959, con la statunitense [[PR Mallory & Company]], fondò la Mallory Timers Continental S.p.A., con sede a Roma e detenuta con quote paritetiche dai due soci, per la produzione di commutatori a tempo per [[timerlavatrici]] perautomatiche e [[lavastoviglie]], destinati ilal [[Mercato Comune Europeo]].<ref>{{cita libro | autore= P. R. Mallory| titolo=Recollection. Fifty Years with the Company | anno= 1966| editore= | p=212|lingua=en}}</ref><ref>{{cita libro | autore= | titolo=Directory of United States Importer| anno= 1971| editore= | p=340|lingua=en}}</ref>
 
[[File:Radioricevitore per auto a valvole - Museo scienza tecnologia Milano D1141.jpg|miniatura|[[Autoradio]] a valvole Autovox RA 107 prodotto dal 1960 al 1965]]
9 678

contributi