Differenze tra le versioni di "C6O4 (composto chimico)"

Recupero di 6 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i.) #IABot (v2.0.8
m
(Recupero di 6 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i.) #IABot (v2.0.8)
 
}}
 
Con il nome commerciale '''C6O4''' si intende di fatto una miscela multi-componente di [[Diastereoisomero|diastereoisomeri]] del composto '''Ammonio ((2,2,4,5-tetrafluoro-5-(trifluorometossi)-1,3-diossolan-4-il)ossi) difluoro acetato''' <ref>{{Cita web |url=https://www.sivempveneto.it/nuovi-e-vecchi-pfas-allorizzonte-presenza-del-composto-fluorurato-c6o4-nel-po-in-polesine-un-segnale-che-non-va-sottovalutato/|titolo=Copia archiviata|accesso=21 aprile 2019|dataarchivio=10 agosto 2020|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20200810180429/https://www.sivempveneto.it/nuovi-e-vecchi-pfas-allorizzonte-presenza-del-composto-fluorurato-c6o4-nel-po-in-polesine-un-segnale-che-non-va-sottovalutato/|urlmorto=no}}</ref>
Arpa Veneto classifica il composto come una sostanza perfluoroalchilica '' "[[PFAS]] di nuova generazione" ''.
 
Questo composto è stato trovato in quantitá non basse nelle acque sotterranee della provincia di Vicenza fra Trissino, sede della [[Miteni]], la ditta fallita che lo trattava, e la pianura di Creazzo, durante le campagne di analisi effettuate da ARPAV, mentre tracce di questo composto sono state osservate nel fiume [[Po]].<ref>{{Cita web |url=http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/acqua/2019/04/16/zaia-trovati-nuovi-pfas-nel-po-e-un-caso-nazionale_6d0a44f0-43af-46db-be0c-e62cd6856676.html|titolo=Copia archiviata|accesso=21 aprile 2019|dataarchivio=21 aprile 2019|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20190421202550/http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/acqua/2019/04/16/zaia-trovati-nuovi-pfas-nel-po-e-un-caso-nazionale_6d0a44f0-43af-46db-be0c-e62cd6856676.html|urlmorto=no}}</ref>
 
Tracce di '''C6O4''' sono state trovate anche nelle acque di falda superficiali (non nei pozzi per l’approvvigionamento idrico) intorno allo stabilimento di [[Spinetta Marengo]]<ref>{{Cita web |url=https://www.lastampa.it/alessandria/2020/02/22/news/inquinante-nella-falda-attorno-al-polo-chimico-che-diventa-un-sorvegliato-speciale-1.38502686|titolo=Copia archiviata|accesso=5 aprile 2020|dataarchivio=17 marzo 2020|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20200317214023/https://www.lastampa.it/alessandria/2020/02/22/news/inquinante-nella-falda-attorno-al-polo-chimico-che-diventa-un-sorvegliato-speciale-1.38502686|urlmorto=no}}</ref> ove viene prodotto a partire dal 2012 dalla [[Solvay Group|Solvay]] in sostituzione del [[Acido perfluoroottanoico|PFOA]]<ref>{{Cita web |url=https://alessandrianews.ilpiccolo.net/generic/2020/02/06/news/polo-chimico-produzioni-pericolose-e-ambiente-ce-una-mozione-109902/|titolo=Copia archiviata|accesso=5 aprile 2020|dataarchivio=26 settembre 2020|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20200926185640/http://alessandrianews.ilpiccolo.net/generic/2020/02/06/news/polo-chimico-produzioni-pericolose-e-ambiente-ce-una-mozione-109902/|urlmorto=no}}</ref>.
 
[[Agenzia europea delle sostanze chimiche|ECHA]] classifica il C6O4 come tossico per ingestione, corrosivo e biodegradabile. Non è classificato come infiammabile, genotossico o cancerogeno <ref>{{Cita web |url=https://echa.europa.eu/it/registration-dossier/-/registered-dossier/5331/7/5/1|titolo=Copia archiviata|accesso=21 aprile 2019|dataarchivio=21 aprile 2019|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20190421203603/https://echa.europa.eu/it/registration-dossier/-/registered-dossier/5331/7/5/1|urlmorto=no}}</ref>.
Il sale ammonico del C6O4 viene utilizzato come ausiliario industriale nella produzione di fluoropolimeri <ref>{{Cita web |url=https://cen.acs.org/analytical-chemistry/A-tale-of-PFAS-pollution-and-patent-claims/99/i11|titolo=Copia archiviata|accesso=3 aprile 2021|dataarchivio=2 aprile 2021|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20210402181014/https://cen.acs.org/analytical-chemistry/A-tale-of-PFAS-pollution-and-patent-claims/99/i11|urlmorto=no}}</ref>. In un parere del 2014 l'[[Autorità europea per la sicurezza alimentare]] dichiara che non vi è alcun problema di sicurezza per il consumatore se la sostanza viene usata come ausiliario industriale durante la fabbricazione di fluoropolimeri. <ref>EFSA J. 2014, DOI: 10.2903/j.efsa.2014.3718</ref>
 
== Note ==