Differenze tra le versioni di "Clonazione"

Annullata la modifica 118635420 di 2001:b07:6461:74ab:e5f6:c933:1b94:a794
m (Annullate le modifiche di 151.53.54.239 (discussione), riportata alla versione precedente di PandeF)
Etichetta: Rollback
(Annullata la modifica 118635420 di 2001:b07:6461:74ab:e5f6:c933:1b94:a794)
Nella moderna [[genetica]], e nelle scienze biologiche applicate in genere, la clonazione è la tecnica di produzione di copie geneticamente identiche di organismi viventi tramite manipolazione genetica. In questa ultima accezione il termine è divenuto di uso comune a partire dagli [[Anni 1990|anni novanta]], quando prima [[Neal First]] ([[1994]]), quindi [[Ian Wilmut]] (il padre della famosa [[Dolly (pecora)|pecora Dolly]] - [[1996]]) provarono a clonare, con successo, una [[Ovis aries|pecora]]. Clonare in laboratorio un organismo, in questo caso, significa creare un ''nuovo'' essere vivente che possiede le stesse informazioni genetiche dell'organismo di partenza. Quindi le moderne tecniche di clonazione prevedono il prelevamento e trasferimento del [[nucleo cellulare|nucleo]] di un somatocita (cioè di una cellula somatica) dell'organismo da clonare in una nuova cellula uovo della stessa specie dell'organismo da replicare. Poiché il nucleo contiene quasi<ref>Il [[DNA]] [[mitocondrio|mitocondriale]], che non è trasferito in questo processo, è generalmente ignorato, poiché si pensa che i suoi effetti sugli organismi viventi siano relativamente secondari.</ref> tutte le informazioni genetiche necessarie per realizzare una forma di vita, l'uovo ''ricevente'' si svilupperà in un organismo geneticamente identico al ''donatore'' del nucleo.<ref>Non si può mai avere un organismo identico anche somaticamente o per tutti gli altri aspetti. Le condizioni ambientali influenzano lo sviluppo e non sono riproducibili le interazioni tra l'organismo e fattori esterni.</ref>
 
ES.Pandullo
[[File:Clonazione.png|upright=3.5|thumb|Schema semplificato della clonazione]]
 
3 013

contributi