Differenze tra le versioni di "Aeroporto Internazionale del Kansai"

m
 
 
== Storia ==
Costruito tra il 1991 ed il 1994, è situato su un'isola artificiale ({{M|4|ul=km}} di lunghezza per {{M|1200|ul=m}} di larghezza) distante {{M|3|ul=km}} dalla terraferma, cui si collega tramite un ponte a due livelli: il superiore dedicato al traffico su gomma, l'inferiore a quello su rotaia; è il primo aeroporto ad essere stato costruito in [[mare]] aperto. Il [[Terminal aeroportuale|terminal]] passeggeri, la cui [[copertura]] ricorda l'[[Ala (aeronautica)|ala]] di un [[aeroplano]], è stato costruito seguendo una [[geometria]] [[Toro (geometria)|toroidale]]; si sviluppa per una lunghezza di 1700 metri e poggia su 900 colonne regolabili in altezza che permettono di sopperire al leggero abbassamento cui è soggetta l'isola artificiale, mantenendo sempre l'[[edificio]] in corretta relazione con il [[terreno]] dell'isola e le sue [[infrastrutture]]. Queste colonne, con [[Giunto strutturale|giunti]] telescopici, insieme ai giunti scorrevoli dislocati sulla lunghezza dell'edificio, gli hanno permesso di superare indenne il [[grande terremoto di Kobe]] (17 gennaio 1995) con epicentro ad appena {{M|20|ul=km}} di distanza. Così come indenne ha superato il [[vento]] a {{M|200|ul=kmh}} di un [[Ciclone tropicale|tifone]] nel 1998. Queste caratteristiche gli hanno permesso di ricevere alcuni notevoli riconoscimenti, tra i quali l'essere una delle dieci strutture "Monumento dell'ingegneria civile del Millennio" conferitogli nel 2001 dall{{'}}''American Society of Civil Engineers''.<ref>{{cita web|1=url:http://www.asce.org/pressroom/news/pr041901_kansai.cfm|titolo=U.S. Engineering Society names Kansai International Airport a Civil Engineering Monument of the Millennium – Press release from American Society of Civil Engineers|sito=Asce.org|accesso=22 giugno 2016|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20091013131334/http://www.asce.org/pressroom/news/pr041901_kansai.cfm#|dataarchivio=13 ottobre 2009|urlmorto=sì}}</ref>
Il progetto per l'isola e l'aeroporto è stata la più costosa opera civile dell'epoca moderna, contando i suoi 20 anni di progettazione, 8 di costruzione e i 15 miliardi di dollari di investimenti. Tuttavia, questo enorme sforzo è servito anche come esperienza per la realizzazione di opere successive quali l'[[aeroporto di Kitakyushu]], l'[[aeroporto di Kobe]], l'[[aeroporto Internazionale di Chūbu-Centrair]] ed infine l'[[aeroporto Internazionale di Hong Kong]].
 
[[File:Kansai International Airport13n.jpg|miniatura|destra|Main Terminal Building]]
==== MTB Main Terminal Building ====
Il '''Main Terminal Building''' dell<nowiki>{{'</nowiki>}}''Aeroporto Internazionale del Kansai'' è stato il primo a strutturarsi secondo una distribuzione detta ''sandwich'' delle aree di accesso e uscita. La particolarità di questa distribuzione è la netta divisione tra passeggeri dei voli domestici, passeggeri dei voli internazionali e aree di servizio, a loro volta divisi per flussi di entrata e flussi di uscita. Questa distinzione permette non solo una più funzionale distribuzione dei servizi ma facilita anche l'orientamento del passeggero nei suoi spostamenti lungo l'edificio. Questi 5 differenti [[Livello di trasporto|livelli]] di distribuzione, nell'aeroporto del Kansai, sono stati mantenuti in comunicazione da una particolare fascia a tutta altezza a loro perpendicolare detta ''[[canyon]]'' e dalla quale la distribuzione ha inizio.
[[File:Kansai International Airport Terminal 1 Interior1 2014.jpg|miniatura|destra|Canyon]]
 
3 218 460

contributi