Differenze tra le versioni di "Jean-Paul Marat"

Annullata la modifica 120990742 di Trottapiano (discussione) senza fonte
Etichetta: Annullato
(Annullata la modifica 120990742 di Trottapiano (discussione) senza fonte)
Etichetta: Annulla
 
I suoi redditi aumentarono di colpo, in virtù dell'alto costo dei suoi onorari e delle vendite della sua «Eau factice antipulmonique» che fu però ritirata dal mercato dopo che, analizzata dall'abate Tessier, noto chimico parigino, si rivelò semplice acqua ricca di calcio. L'incidente non diminuì tuttavia il suo prestigio e la sua clientela e Marat, oltre a mantenere la relazione con la marchesa d'Aubespine e il suo incarico presso il conte d'Artois, continuò a dichiararsi nemico del dispotismo e a occuparsi di politica e di diritto. Quando un anonimo «amico dell'umanità» - sembra [[Federico II di Prussia|Federico II]] attraverso [[Voltaire]] - offrì il 15 febbraio, sulla ''Gazette de Berne'', un premio di cinquanta [[luigi (moneta)|luigi]] al miglior estensore di un nuovo progetto di legislazione penale, Marat si mise subito al lavoro.
 
Divenne amico fraterno di [[Abraham-Louis Breguet]], il famoso orologiaio suo compaesano.
 
==== Il «Piano di legislazione criminale» ====