Differenze tra le versioni di "Jeanne Baptiste d'Albert de Luynes"

nessun oggetto della modifica
m (Bot: Aggiungo template {{interprogetto}} (FAQ))
{{Aristocratico
|nome = Jeanne Baptiste d'Albert de Luynes
|immagine = Portrait dit de la comtesse de Verrue.jpg
|legenda = Ritratto della contessa di Verrua.
|stemma =
|titolo = contessaContessa di Verrua
|sottotitolo =
|periodo =
|inizio reggenza =
|data di morte = 18 novembre 1736
|luogo di morte = Parigi, Francia
|sepoltura =
|luogo di sepoltura =
|dinastia =
|padre = [[Louis Charles d'Albert de Luynes|Louis Charles d'Albert]], [[duca di Luynes]]
|madre = principessa Anne de Rohan-Montbazon
|consorte =
|consortedi = Giuseppe Ignazio Scaglia, conte di Verrua
|coniuge 1 =
|coniuge 2 =
|coniuge 3 =
|coniuge 4 =
|coniuge 5 =
|figli =
|religione =
}}
 
== Biografia ==
Figlia di [[Louis Charles d'Albert de Luynes|Louis Charles d'Albert]], [[duca di Luynes]] (1620–1690) e della sua seconda moglie, la principessa Anne de Rohan-Montbazon (1644–1684), ebbe cinque fratelli. Sua nonna paterna era [[Marie de Rohan]], il suo fratellastro maggiore era [[Charles Honoré d'Albert de Luynes]], consigliere privato di [[Luigi XIV di Francia]] e costruttore del famigerato [[castello di Dampierre]]. Nata all'[[Hôtel de Chevreuse|Hôtel de Luynes]] di Parigi, fu battezzata nella [[Chiesa di Saint-Eustache|chiesa di Sant'Eustachio]] e chiamata in onore del suo padrino [[Jean-Baptiste Colbert]].
 
<references/>
 
== Bibliografia ==
* Virginie Spenlé: ''Torino – Parigi – Dresda. Le collezioni Verrua e Carignano nella Pinacoteca di Dresda'', in: Le raccolte del principe Eugenio condottiero e intellettuale, Milano/Torino: Silvana Editoriale / La Veneria Reale 2012, S. 144–157, {{ISBN|978-8-83-662335-8}}
* G. de Léris, ''La comtesse de Verrue''