Differenze tra le versioni di "Albert Einstein"

m
ho corretto un errore grammaticale togliendo due apostrofi prima di una l che aveva tre apostrofi
(LiveRC : Annullate le modifiche di 2001:b07:a56:87e6:b4a5:5eda:86b:9d02 (discussione), riportata alla versione precedente di InternetArchiveBot)
Etichetta: Annulla
m (ho corretto un errore grammaticale togliendo due apostrofi prima di una l che aveva tre apostrofi)
}}
[[File:Albert Einstein signature.svg|miniatura|Firma di Albert Einstein]]
Generalmente considerato il più importante fisico del XX secolo, conosciuto al grande pubblico anche per la formula dell'[[E=mc²|equivalenza massa-energia]], {{Tutto attaccato|1=''E'' = ''mc''<sup>2</sup>}}, riconosciuta come l'"''equazione più famosa al mondo''"<ref>{{Cita libro|nome=David|cognome=Bodanis|titolo=E&nbsp;=&nbsp;mc<sup>2</sup>: A Biography of the World's Most Famous Equation|anno=2000|editore=Walker|città=New York}}</ref>, e per tutti i suoi lavori che ebbero una forte influenza anche sulla [[filosofia della scienza]]<ref>{{Cita pubblicazione|data=2014|titolo=Einstein's Philosophy of Science|editore=The Metaphysics Research Lab, Center for the Study of Language and Information (CSLI), Stanford University|accesso=4 febbraio 2015|url=http://plato.stanford.edu/entries/einstein-philscience/#IntWasEinEpiOpp|sito=Stanford Encyclopedia of Philosophy|curatore=Don A. Howard|annooriginale=11 febbraio 2004|dataarchivio=13 aprile 2021|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20210413170244/https://plato.stanford.edu/entries/einstein-philscience/#IntWasEinEpiOpp|urlmorto=no}}</ref><ref>{{Cita pubblicazione|nome=Don A.|cognome=Howard|data=dicembre 2005|titolo=Albert Einstein as a Philosopher of Science|rivista=Physics Today|volume=58|numero=12|doi=10.1063/1.2169442|bibcode=2005PhT....58l..34H|url=http://www3.nd.edu/~dhoward1/vol58no12p34_40.pdf|pp=34–40|via=University of Notre Dame, Notre Dame, IN, author's personal webpage|accesso=2 giugno 2019|dataarchivio=28 agosto 2015|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20150828054601/http://www3.nd.edu/~dhoward1/vol58no12p34_40.pdf|urlmorto=no}}</ref>, nel 1921 ricevette il [[premio Nobel per la fisica]] «''per i contributi alla [[fisica teorica]], in particolare per la scoperta della legge dell'[[effetto fotoelettrico]]''»,<ref name="Nobel Prize">{{Cita web|url=https://www.nobelprize.org/nobel_prizes/physics/laureates/1921/|titolo=The Nobel Prize in Physics 1921|accesso=27 ottobre 2013|dataarchivio=3 luglio 2018|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20180703190346/https://www.nobelprize.org/nobel_prizes/physics/laureates/1921/|urlmorto=no}}</ref> un passo avanti cruciale per lo sviluppo della teoria dei quanti, sviluppando a partire dal 1905 la [[teoria della relatività]], uno dei due pilastri della [[fisica moderna]] insieme alla [[meccanica quantistica]]<ref name="frs">{{Cita pubblicazione|autore=Edmund Taylor Whittaker|autore2=|autore3=|data=1 novembre 1955|titolo=Albert Einstein. 1879–1955|rivista=[[Biographical Memoirs of Fellows of the Royal Society]]|volume=1|numero=|pp=37–67|lingua=en|doi=10.1098/rsbm.1955.0005|jstor=769242}}</ref><ref name="YangHamilton2010">{{Cita libro|autore2=Joseph H. Hamilton|titolo=Modern Atomic and Nuclear Physics|data=2010|editore=World Scientific|isbn=978-981-4277-16-7|autore1=Fujia Yang}}</ref>.
 
Eccetto che per un anno a [[Praga]], Einstein visse in [[Svizzera]] tra il 1895 e il 1914, periodo durante il quale rinunciò alla cittadinanza tedesca (nel 1896). Poi, nel 1900, ricevette il diploma al [[Politecnico federale di Zurigo]] (Eidgenössische Technische Hochschule, ETH). Dopo essere stato apolide per più di cinque anni, assunse la [[cittadinanza svizzera]] nel 1901, che tenne per il resto della sua vita. Nel 1905, conseguì un PhD all'[[Università di Zurigo]]. Quello stesso anno, ricordato come ''[[annus mirabilis]],'' all'età di 26 anni, pubblicò [[Annus Mirabilis Papers|quattro articoli dal contenuto fortemente innovativo]], che attirarono l'attenzione del mondo accademico. Dal 1912 al 1914, Einstein insegnò fisica teorica a Zurigo, prima di partire per Berlino, dove fu eletto all'[[Accademia Reale Prussiana delle Scienze]].