Differenze tra le versioni di "Cineto Romano"

nessun oggetto della modifica
(collegamento al sito)
Secondo notizie tramandate, ma non documentate, il fondatore e primo possessore della Scarpa fu il conte Giovanni de Marso (o de Marsi), forse discendente da una delle famiglie abruzzesi più importanti, i [[Berardi (famiglia)|Berardi]], noti come [[Berardi (famiglia)|Conti dei Marsi]] (''Comites Marsorum''), originati dalla ''gens'' romana Marcia (o Martia) e Mamilia Ottavia.
 
La prima menzione in un documento è fatta risalire al ''Chronicon Sublacense'', dove è riportato il giuramento del 1180 con cui Raone asserisce che l’abbate Simone concede la torre del castello di [[Roiate]] a Costo e suo figlio B. di Scarpa per 10 anni. Tuttavia negli ''Annales Ceccanenses'' (''Chronicon Fossae Novae''), è riferito che nell’anno 1166, alla morte di Rainaldo, Theodino di Scarpa è eletto [[Abate di Montecassino|abate di Monte Cassino.]]
 
A dominio del territorio furono posti i castelli del Lago (''Castrum Laci''), oggi in territorio di [[Percile]] e quello di Scarpa (''Castrum Scarpae'') inclusi poi sotto la giurisdizione della città di [[Tivoli]] (''Castra censuaria Comitatus Civitati Tiburis'') per il tributo di 5 libbre.
52

contributi