Allen Welsh Dulles: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
(specifica date)
Nessun oggetto della modifica
 
==Biografia==
Dulles era secondogenito di Allen Macy, un prete [[Presbiterianesimo|presbiteriano]], e di Edith Foster Dulles, figlia dello statista [[John Watson Foster]]; suo fratello maggiore era [[John Foster Dulles]], che fu [[Segretario di Stato degli Stati Uniti d'America]], sua sorella minore [[Eleanor Lansing Dulles]] fu ambasciatrice in Germania, suo zio [[Robert Lansing]] segretario di Stato di [[Thomas Woodrow Wilson]] e [[David Rockefeller]]<ref>[http://www.geni.com/people/David-Rockefeller/6000000003074523814 ''David Rockefeller'']. Geni. Profiles.</ref> suo cugino.<ref>{{en}} James Perloff, [https://archive.org/details/ShadowOfPowerTheCouncilOnForeignRelationsAndTheAmericanDecline ''The Shadows of Power. The Council on Foreign Relations and the American Declin'', Wisconsin, Western Islands Publishers, 1988, p. 104.</ref> Suo nipote fu il cardinale [[Avery Dulles]]. Per 16 anni, nell'età matura, svolse anche attività privata come [[avvocato]], [[finanziere (finanza)|finanziere]], [[intermediario]] nella [[compravendita]] di [[Arma|armi]] e [[banca|banchiere]].
 
Tra il [[1915]] e il [[1916]], Dulles, per otto mesi, insegnò nella scuola [[Missionario|missionaria]] di [[Allahabad]], in [[India]].<ref>James Srodes. Allen Dulles: Master of Spies. Regnery History. 2000. ISBN 0895262231. p. 37.</ref> Nel 1914 a [[Princeton]] Dulles si laureò in scienza politica e poi ha ricevuto una laurea avanzata nel 1916 anche questo nella scienza politica.
===Finanziere===
Da allora e fino al [[1942]], per 16 anni svolse attività di avvocato, di finanziere, intermediario garante di [[Adolf Hitler]] e banchiere. Entrò nella [[massoneria]] di [[rito scozzese]]. Svolse attività nel [[Partito Repubblicano (Stati Uniti d'America)|Partito Repubblicano]]. Lavorò nella stessa compagnia nella quale lavorava suo fratello maggiore, alla [[Chiquita Brands International|United Fruit Company]].
 
Come avvocato difese due dei più importanti boss mafiosi americani tra le due guerre: [[Lucky Luciano]] e [[Meyer Lansky]].<ref name=stragi>[http://www.strano.net/stragi/stragi/nomi/dulles.htm ''Allen Dulles'']. Strano. Stragi.</ref>
 
Come finanziere Dulles lavorò a [[New York]] per [[Sullivan & Cromwell]],<ref>[http://www.sullcrom.com/ sito della Sullivan & Cromwell].</ref> una compagnia d'investimento mobiliare di [[Wall Street]], come socio gerente, dove progettò con successo il più grande prestito del [[Ministero del Tesoro]] (30 milioni di [[Dollaro|dollari]]) al governo [[Germania nazista|tedesco]] [[Nazionalsocialismo|nazionalsocialista]], così come altri prestiti stranieri e divenne l'uomo di punta del Dipartimento di Stato sui prestiti stranieri durante il 1926-1933.<ref>[https://www.scoop.co.nz/stories/HL0612/S00194.htm ''The History of Dirty-Tricks (Part III): Who Gained From Old Europe's Self-Destruction?'']. Mark G. Levey. Scoop Indipendent News. 2006</ref>
Nel [[Gennaio]] del [[1945]] Dulles si incontra con [[Edda Ciano]] in [[Svizzera]] e dopo accordi con questa, fa microfilmare i diari segreti del marito [[Galeazzo Ciano]].
<ref>http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2011/02/13/ciano-caccia-ai-diari.html?refresh_ce</ref>
 
==== Operazione Paperclip ====
Nel novembre 1945, ebbe inizio l'[[Operazione Paperclip]] ("graffetta") che consistette nella ricerca ed il reclutamento di specialisti ex-nazisti, circa 2.000 fra scienziati e tecnici tedeschi ed i loro familiari, tra il 1945 ed i primi anni cinquanta. L'obiettivo era di sottrarre all'[[Unione Sovietica]] durante la [[guerra fredda]] l'acquisizione dei progressi scientifici compiuti dalla Germania nazista. Il Presidente [[Harry Truman]] autorizzò l'operazione a patto che gli scienziati non fossero "esageratamente" nazisti. Nel caso di criminali di guerra nazisti,<ref>{{en}} [https://www.jstor.org/stable/4383422?seq=1 ''Why No One Could Find Mengele: Allen Dulles and the German SS'']. Peter Dale Scott.</ref>,<ref>{{en}} [https://anyflip.com/kflt/zhzz/basic ''Spooks in Blue'']. {{pdf}}. Doug Henwood. The Threepenny Review. Berkeley, Cal. 23. Fall 1985.</ref> come [[Klaus Barbie]] e [[Robert Jan Verbelen]]<ref>{{en}} [http://www.foia.cia.gov/sites/default/files/document_conversions/1705143/CIA%20AND%20NAZI%20WAR%20CRIM.%20AND%20COL.%20CHAP.%2011-21,%20DRAFT%20WORKING%20PAPER_0009.pdf ''CIA and nazist war criminal and collaborator'']. {{pdf}} FOIA. CIA 2007 declassified. Draft working paper. Chapter 11-21. pg.2-11.</ref>, i curriculum erano "ritoccati" dal servizio segreto [[Counter Intelligence Corps]], che apponeva una graffetta per renderli riconoscibili (da ciò deriva il nome dell'operazione). Dulles aiuta [[Reinhard Gehlen]], capo del servizio segreto nazista, a scappare negli Stati Uniti con 52 casse piene di dossier e documenti che aveva accumulato nei molti anni in cui aveva fatto parte dello spionaggio nazista contro l'Unione Sovietica e contro i comunisti italiani e francesi.<ref name=stragi />
 
=== Office of Policy Coordination ===
Nel [[1953]] Dulles divenne il primo civile ad essere direttore della ''[[Central Intelligence Agency]]'' (CIA).
[[File:Lbj-wc.jpg|miniatura|I membri della [[Commissione Warren]] al momento della presentazione delle loro relazioni sull'assassinio del presidente [[John Fitzgerald Kennedy]] davanti al presidente [[Lyndon Johnson]], presso la ''Cabinet Room'' della [[Casa Bianca]], 24 settembre [[1964]].]]
 
==== Operazione Ajax ====
Sotto la direzione di Allen Dulles, l'agenzia di spionaggio riuscì nei suoi primi colpi di stato, per rimuovere capi di Stato stranieri sgraditi, con operazioni coperte da segreto. L'[[Operazione Ajax]] fu la denominazione che il direttore diede al colpo di Stato in [[Iran]] [[1953]], per difendere la proprietà dei campi petroliferi privilegiati della [[Anglo-Iranian Oil Company]] che era in società con la [[Standard Oil|Standard Oil Company (Indiana)]] (poi [[Amoco]]) di suo zio [[John Davison Rockefeller]], contro il primo ministro democraticamente eletto dal presidente [[Mohammad Mossadeq]], perché voleva nazionalizzare l'industria petrolifera del proprio paese. Mossadeq venne deposto e condannato a morte, pena che in seguito fu commutata agli arresti domiciliari. Conseguenza è stata l'instaurazione dello [[scià]] [[Mohammad Reza Pahlavi]] che è stato deposto dalla [[Rivoluzione iraniana]] e l'[[Iran]] è diventato più anti-americano di quando c'era la [[Democrazia]].<ref>{{en}} [https://www.bostonglobe.com/opinion/2013/10/02/the-end-america-resistance-negotiation/zFofL28HisEUtBh46UkAWM/story.html ''An end to two brothers' legacy of hostility'']. Boston Globe. The end of the America's resistance to negotiation. Stephen Kinzer. October 02, 2013.</ref>
5 411

contributi