Differenze tra le versioni di "Il Memoriale di Sant'Elena"

→‎Contenuto politico del Memoriale: Aggiunta info con citazioni e fonte.
m (Corretto: "ampliata")
(→‎Contenuto politico del Memoriale: Aggiunta info con citazioni e fonte.)
 
==Contenuto politico del ''Memoriale''==
Da un punto di vista politico, il contenuto del ''Memoriale'' venne a definire le basi del [[bonapartismo]]: secondo [[Jean Tulard]] (nato nel 1933, autore di decine di saggi su Bonaparte) ne divenne il "breviario".<ref>Frédéric Bluche, ''Le bonapartisme'', 1981, ed. cit., p. 48.</ref> Sempre Tulard, in un'intervista in occasione del bicentenario dalla sua morte, ritiene che "l'Imperatore è presentato come un martire, un perseguitato, una vittima delle oscure forze reazionarie, delle monarchie che hanno restaurato l'Ancien Régime, calpestato le glorie militari della Francia declassandola a potenza minore".<ref>"Ma la grande astuzia del ''Mémorial'' sta soprattutto nel diffondere l'immagine romantica di un Napoleone liberale, apostolo dell'unità e dell'indipendenza di popoli oppressi, Paesi frammentati come la Polonia, la Germania o l'Italia".{{cita pubblicazione|rivista=il venerdì|titolo=Il caso N.|autore=Marco Cicala|data=23 aprile 2021|pagine=90-93}}</ref>
 
La pubblicazione della prima edizione, nel [[1823]], impedì il dissolversi del movimento bonapartista nel più ampio contesto della nebulosa politica di ispirazione [[liberalismo|liberale]].<ref>Frédéric Bluche, ''Le bonapartisme'', 1981, ed. cit., p. 43.</ref>