Differenze tra le versioni di "Petrolio (romanzo)"

→‎Ideologia: Aggiunti link ed info con citazioni e fonti.
(→‎Ideologia: Aggiunti link ed info con citazioni e fonti.)
 
== Ideologia ==
''Petrolio'' appare debitore al modello della [[Divina Commedia|commedia dantesca]], con la sua [[satira]] e la dura denuncia della politica contemporanea. L'[[ideologia]], fulcro dell'opera, è quella politico-sessuale e il tema principale è il [[potere]] e il [[male]]. Secondo [[Walter Siti]] - curatore delle opere complete di Pasolini per la [[collana editoriale]] "[[I Meridiani]]" della [[Arnoldo Mondadori Editore|Mondadori]] - Pasolini era sconvolto dall'idea che il potere avesse "giocato due partite, inscenando degli attentati di destra per colpire la sinistra e poi il contrario. Era per lui la doppia faccia del potere".<ref>È nota, inoltre, la sua "sentenza" in merito alle accuse da lui mosse al "palazzo" in quegli anni: "Io so ma non ho le prove".{{cita pubblicazione|rivista=il venerdì|titolo=Anni 70. Il romanzo che non c'è|autore=Piero Melati|data=2 luglio 2021|pagine=97-98}}</ref>
 
Molte sono nel romanzo le suggestioni di carattere [[Medioevo|medioevale]] e tutta l'opera si appoggia a strutture di carattere [[Mitologia|mitologico]], come quella degli [[Argonauti]] o di [[Tiresia]] maschio e femmina avvicinandosi anche allo schema moderno dell'''[[Ulisse (Joyce)|Ulisse]]'' di [[James Joyce|Joyce]] (anche se Pasolini ne rifiutava, come si può leggere nell'appunto-elenco "la scrittura").