Nicolò Carosio: differenze tra le versioni

m (→‎Collegamenti esterni: aggiungo categoria)
Nel 1967 e 1968 Nicolò Carosio interpretò una serie di ''sketch'' per la rubrica pubblicitaria televisiva ''[[Carosello]]'' pubblicizzando il pneumatico Cinturato [[Pirelli]].
 
Pensionato dal [[1971]], con l'avvento dell'emittenza privata si dedicò sporadicamente al commento di incontri delle serie minori per l'utenza locale. Nel film ''[[L'arbitro (film 1974)|L'arbitro]]'' apparve anche nella parte di se stesso, usando una fraseologia tipica dei suoi commenti reali<ref>Carosio ha all'attivo la partecipazione anche ad un altro film: ''[[Solo per te Lucia|Solo per te, Lucia]]'' (1952) di [[Franco Rossi (regista)|Franco Rossi]].</ref>. Curò a lungo anche una rubrica sul settimanale a fumetti ''[[Topolino (libretto)|Topolino]]'' (''Vi parla Nicolò Carosio'') e per la stessa testata [[Walt Disney|disneyana]] firmò alcuni ritratti di personalità dello sport, dello spettacolo e dell'arte (''I grandi amici di Topolino'').
 
Morì a Milano il 27 settembre 1984: ricoverato da tempo nella clinica "Città di Milano" per disturbi polmonari, non resse a una crisi respiratoria. Lasciò la moglie, Eugenia Zinelli, e due figli, Paolo e Giovanna<ref>[http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1984/09/28/invento-arte-della-radiocronaca.html Inventò l'arte della radiocronaca] ''Repubblica.it'', 28/09/1984.</ref>. È stato tumulato in un [[Colombario|colombaro]] del [[Cimitero Monumentale di Milano]]<ref>{{Cita news|autore=Comune di Milano|titolo=[[Applicazione mobile|applicazione]] di ricerca defunti "Not 2 4get"|pubblicazione=|data=}}</ref>.