Partito Liberal Democratico (Giappone): differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Nessun oggetto della modifica
Il {{Nihongo|'''Partito Liberal Democratico'''|自由民主党|Jiyū-Minshutō}}, frequentemente abbreviato in {{Nihongo|'''Jimintō'''|自民党}} o '''LDP''' (dalla sigla inglese '''''L'''iberal '''D'''emocratic '''P'''arty''), è il primo [[Partito politico|partito]] [[giappone]]se, appartenente alla frangia [[Conservatorismo|conservatrice]]. Dal [[1955]] al [[2009]] è stato alla guida praticamente incontrastata del paese, salvo una parentesi di governo dal [[1994]] al [[1996]] con il [[Partito Socialista Giapponese]]. L'attuale presidente è il primo ministro [[Yoshihide Suga]], eletto il 14 settembre [[2020]] in sostituzione di [[Shinzō Abe]]. Alle [[Elezioni parlamentari in Giappone del 2005|elezioni del settembre 2005]] il partito ottenne un successo imprevisto da tutti e poté per la prima volta dal [[1990]] governare da solo, ma seguì un periodo di instabilità con l'avvicendamento di quattro premier: [[Jun'ichirō Koizumi|Koizumi]], poi nell'ordine Abe, [[Yasuo Fukuda|Fukuda]] e [[Tarō Asō|Asō]].
 
Il 30 agosto 2009, il Jimintō subisce [[Elezioni parlamentari in Giappone del 2009|una sconfitta alle elezioni per la camera bassa]], finendo così per la prima volta all'[[Opposizione (politica)|opposizione]]. In seguito agli interventi poco efficaci al contrasto della [[grande recessione|crisi economica]], all'imminente superamento economico della [[Cina]], all'incapacità di mantenere un esecutivo stabile (in tre anni il [[Partito Democratico del Giappone|Partito Democratico]] ha nominato tre governi diversi, in aggiunta ai quattro precedenti degli ultimi quattro anni) e alla impreparazione del governo nel gestire in modo efficiente il [[Disastro di Fukushima Dai-ichi|Disastrodisastro nucleare di Fukushima]], i Democratici ([[centro-sinistra]]), che per la prima volta governavano dalla loro nascita (nel [[1998]]), perdono più di dieci milioni di voti alle [[Elezioni parlamentari in Giappone del 2012|elezioni anticipate del 2012]] garantendo così la vittoria al [[centro-destra]] che dopo soli tre anni di opposizione torna al governo del paese guidato da Shinzō Abe, delfino di Jun'ichirō Koizumi e primo ministro dal [[2006]] al [[2007]].
 
== Storia ==
Il Partito Liberal Democratico è nato nel 1955 come frutto dell'unione di due partiti contrapposti, il {{nihongo|''Partito Liberale''|自由党|Jiyutō}}, guidato da [[Shigeru Yoshida]] e il vecchio {{nihongo|''Partito Democratico Giapponese''|日本民主党|Nihon Minshutō}} guidato da [[Ichirō Hatoyama]]. Entrambi appartenenti all'ala conservatrice, i due partiti si unirono per fronteggiare l'allora [[Partito Socialista Giapponese]].
Dopo aver vinto le elezioni, la nuova coalizione formò il primo governo a maggioranza conservatrice della storia del Giappone nel 1955 ede avrebbe continuato a governare nella maggioranza fino al [[1993]].
 
Tra i suoi dirigenti di spicco vi sono [[Nobusuke Kishi]], [[Primi Ministri del Giappone|primo ministro]] tra il [[1957]] e il [[1960]], e Jun'ichirō Koizumi, capo del governo dal [[2001]] al 2006.
Utente anonimo