Fitogeografia: differenze tra le versioni

inserito paragrafo storia e riferimenti temporali
Nessun oggetto della modifica
(inserito paragrafo storia e riferimenti temporali)
La Fitogeografia vegetazionale studia le grandi zone di vegetazione della Terra, individuate sulla base della fisionomia delle formazioni vegetali naturali evolute (spesso relittuali) e con l'aiuto dei dati climatologici per le necessarie interpolazioni cartografiche. Anche in questo caso si producono carte a livello continentale o planetario. Sono esempi di formazioni vegetali la [[foresta pluviale tropicale]], le [[foreste di latifoglie e foreste miste temperate]], le [[foreste di conifere temperate]] o ''taiga'', le [[praterie, savane e macchie temperate]], le [[praterie e savane inondabili]], ecc.
 
==Voci correlateStoria ==
[[Alexander von Humboldt|'''Humboldt''', Alexander von]], naturalista, geografo e viaggiatore tedesco (Berlino 1769 - 1855) è considerato il fondatore della fitogeografia, lasciando tuttavia notevoli impronte in ogni branca delle scienze naturali; Si ricordano inoltre i contributi del naturalista, ed esploratore francese [[Aimé Bonpland|'''Bonpland,''' Aimé Jacques Alexandre]] (La Rochelle, 1773 - Restauraciòn 1858).
 
== Voci correlate ==
* [[Areale]]
* [[Corologia]]
Utente anonimo