Danske Bank: differenze tra le versioni

240 byte aggiunti ,  1 anno fa
rimpolpatina
(rimpolpatina)
}}
 
'''Danske Bank''' è una [[banca]] [[danimarca|danese]]. Ècon statasede fondataa il[[Copenaghen]]; 5 ottobreè 1871la comepiù '''Dengrande Danskebanca Landmandsbank''',in '''HypothekogDanimarca Vexelbanke iuna Kjøbenhavn'''grande (''Bancabanca deglial agricoltoridettaglio danesi'',nella ''Bancaregione valutadel enord ipotecaEuropa. diIl Copenaghen'')principale azionista è A.P. Moller Holding collegata alla famiglia Maersk.
 
Danske Bank è stata a lungo una delle più grandi banche in [[Danimarca]], con una quota di mercato di circa il 30%, ma dopo l'acquisizione di BG Bank ora detiene oltre il 51% del mercato. Dalla metà degli anni '90 ha ampliato le sue operazioni al di fuori del paese. In [[Norvegia]] è conosciuta come Fokus Bank e in [[Svezia]] con una varietà di marchi, tra cui Östgöta Enskilda Bank. Le ragioni di questa espansione sono radicate nella maggiore deregolamentazione e internazionalizzazione del settore bancario.
 
== Storia ==
Il Gruppo è stato creato dopo diverse fusioni, la prima nel 1990 con le rivali [[Handelsbanken]] (non attualmente affiliata con Handelsbanken) e [[Provinsbanken]]. Questa è stata seguita dall'acquisizione di [[Danica (azienda)|Danica]] nel 1995 (ribattezzata Danica Pension) nel 1999 e dalla fusione con [[BG Bank]] e [[Realkredit Danmark]] nel 2001. Nel 2005 ha visto l'acquisto della [[Northern Bank]] in [[Irlanda del Nord]] e della [[National Irish Bank]] nella [[Repubblica d'Irlanda]], della [[National Australian Bank]] in [[Australia]], il primo gruppo bancario al dettaglio al di fuori della Scandinavia. Nel 2006, Danske Bank ha acquistato le attività del gruppo finlandese di servizi finanziari [[Sampo Group]], che comprendeva banche al dettaglio in Finlandia, Lettonia, Lituania ed Estonia, insieme a un'entità aziendale in Russia. Il Gruppo ha anche filiali di servizi alle imprese ad Amburgo, Polonia e Londra, e una grande agenzia di gestione patrimoniale in Lussemburgo.
Fu fondata il 5 ottobre 1871 come Den Danske Landmandsbank, Hypothek- og Vexelbank i Kjøbenhavn ("La Banca danese degli agricoltori, mutui e banca di scambio di Copenaghen"), ed era comunemente conosciuta come Landmandsbanken ("la Banca degli agricoltori"). Nel 1976, la banca cambiò nome in Den Danske Bank ("La Banca Danese"), e l'attuale nome fu adottato nel 2000.
 
Il Gruppo è stato creato dopo diverse fusioni, la prima nel 1990 con le rivali [[Handelsbanken]] (non attualmente affiliata con Handelsbanken) e [[Provinsbanken]]. Questa è stata seguita dall'acquisizione di [[Danica (azienda)|Danica]] nel 1995 (ribattezzata Danica Pension) nel 1999 e dalla fusione con [[BG Bank]] e [[Realkredit Danmark]] nel 2001. Nel 2005 ha visto l'acquisto della [[Northern Bank]] in [[Irlanda del Nord]] e della [[National Irish Bank]] nella [[Repubblica d'Irlanda]], della [[National Australian Bank]] in [[Australia]], il primo gruppo bancario al dettaglio al di fuori della Scandinavia. Nel 2006, Danske Bank ha acquistato le attività del gruppo finlandese di servizi finanziari [[Sampo Group]], che comprendeva banche al dettaglio in Finlandia, Lettonia, Lituania ed Estonia, insieme a un'entità aziendale in Russia. Il Gruppo ha anche filiali di servizi alle imprese ad Amburgo, Polonia e Londra, e una grande agenzia di gestione patrimoniale in Lussemburgo.
 
Nel 2006, Danske Bank ha acquistato le attività del gruppo finlandese di servizi finanziari [[Sampo Group]], che comprendeva banche al dettaglio in Finlandia, [[Lettonia]], [[Lituania]] ed [[Estonia]], insieme a un'entità aziendale in [[Russia]]. Il Gruppo ha anche filiali di servizi alle imprese ad [[Amburgo]], [[Polonia]] e [[Londra]], e una grande agenzia di gestione patrimoniale in [[Lussemburgo]].
 
Danske Bank gestisce tutte le sue operazioni con un'unica piattaforma tecnologica, un vantaggio competitivo in quanto i clienti possono trasferire denaro rapidamente tra più paesi con commissioni e costi minimi.