Differenze tra le versioni di "De Sabran"

17 byte aggiunti ,  2 mesi fa
 
== Storia ==
[[File:Gersenda.jpg|thumb|left|Sigillo di [[Garsenda di Provenza|Garsenda di Sabran]]]]
La famiglia Sabrano trae il proprio nome dal comune francese di [[Sabran]], situato nella [[Linguadoca-Rossiglione]], all'epoca facente parte del siniscalcato di [[Beaucaire (Gard)|Beaucaire]], posto nei pressi di [[Uzès]]. Il primo della famiglia di cui si hanno notizie è Rostaino I di Sabran (''Rostaing I de Sabran''), [[vescovo]] di [[Uzès]] a partire dal 945. La casata partecipò alla [[prima crociata]] in [[Terrasanta]] con [[Gibelino di Sabran|Gibelino]] e [[Guglielmo di Sabran e Forcalquier|Guglielmo di Sabran]]. [[Garsenda di Provenza|Garsenda di Sabran]], figlia di Raniero I, sposando nel 1193 [[Alfonso II di Provenza]], divenne nonna di quattro future regine: [[Margherita di Provenza]], moglie di [[Luigi IX di Francia]]; [[Eleonora di Provenza]], moglie di [[Enrico III d'Inghilterra]]; [[Sancha di Provenza]], moglie di [[Riccardo di Cornovaglia]]; e [[Beatrice di Provenza]], moglie di [[Carlo I d'Angiò]]. La casata si estinse in via maschile con Elzearo Zozimo di Sabran (''Elzéar Zozime de Sabran'') (1764-1847), il quale sposò Vittorina [[De Pontevès|di Pontevès]] (''Victorine de Pontevès'') (1790-1862).<ref>AA.VV., in ''Almanacco di Gotha'', Gotha, Justus Perthes Editore, 1913.</ref>
 
== Albero genealogico ==