Stati Uniti d'Indonesia: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
La '''Repubblica degli Stati Uniti d'Indonesia''' (in [[lingua indonesiana]] ''Republik Indonesia Serikat'') abbreviato con l'acronimo '''R.U.S.I.''', fu uno [[stato federale]] al quale il [[Regno dei Paesi Bassi]] trasferirono la sovranità dei loro ex territori coloniali amministrati in precedenza dalle [[Indie orientali olandesi]] (fatta eccezione per la [[Nuova Guinea Olandese]]) il [[27 dicembre]] [[1949]], a seguito dei [[Trattato di pace olandese-indonesiano]].<br>
Questa tavola rotonda, svoltasi a [[l'Aia]] dal 23 agosto [[1949]] al 2 novembre [[1949]], a seguito delle pressioni internazionali contro il conflitto tra nazionalisti indonesiani e esercito coloniale olandese, in particolare degli [[Stati Uniti d'America|USA]] e del [[Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite]], ebbe come esito finale ununa ''Carta del Trasferimento di Sovranità'', in base alalla quale il Regno dei Paesi Bassi avrebbe trasferito la propria sovranità alla nuova realtà federale<ref>Amry Vandenbosch, ''The Netherlands-Indonesian Union'', in ''Far Eastern Survey'', Vol. 19, No. 1, 1950, p. 4</ref>.
[[Immagine:Map of the United States of Indonesia.svg|thumb|left|upright=1.6|Cartina rappresentante la suddivisione territoriale degli Stati Uniti d'Indonesia con in rosso i territori attribuiti alla Repubblica d'Indonesia e in arancione quelli sotto il controllo del governo coloniale olandese]]
In base agli accordi ed alla ''Carta'', il nuovo Stato avrebbe avuto uno ''Statuto'' per delinearne i poteri e la struttura politico-amministrativa nella quale entrambe le parti avrebbero avuto eguale forza e peso<ref>Homer G. Angelo, ''Transfer of Sovereignty Over Indonesia'', in ''The American Journal of International Law'', Vol. 44, No. 3, 1950 p.571</ref>. Secondo lo Statuto nessuna delibera degli organi di governo della Repubblica avrebbe avuto valore senza la ratifica da parte dei parlamenti delle rispettive parti. Sempre secondo lo ''Statuto'' gli organi di governo della Repubblica sarebbero stati: un Capo di Governo, una Conferenza di Ministri, una Corte di Arbitrato per dirimere eventuali disaccordi, ed un Segretario<ref>Homer G. Angelo, 1950, p. 571</ref>.
14 985

contributi