Differenze tra le versioni di "Impero Chalukya occidentale"

fix disambigue
(Ortografia)
(fix disambigue)
 
L'intensa rivalità tra i regni del deccan occidentale e quelli dei regni [[Tamil (popolo)|Tamil]] giunsero al loro apice durante l'[[XI secolo]] per ottenere il controllo delle fertili vallate nella regione attraversata dal fiume [[Krishna]] e dal [[Godavari]] chiamata [[Vengi]]. La dinastia dei Chalukya occidentali e quella dei [[Chola]] combatterono aspramente molte battaglie per il controllo di questa zona strategica. I Chola ottennero notevole potere al tempo del famoso re [[Rajaraja Chola I]] e sotto l'impero del principe [[Rajendra Chola I]].<ref name="ascend">Re Rajaraja Chola conquisto alcune regioni del territorio dei Chalukya nell'attuale Karnataka meridionale soggiogando la dinastia dei Ganga occidentali di [[Gangavadi]] (Kamath 2001, p. 102)</ref> I Chalukya orientali di Vengi erano cugini dei Chalukya occidentali, ma divennero gradualmente sempre più soggiogati dai Chola grazie a una politica matrimoniale con il regno Tamil. Poiché questo fatto era a scapito degli interessi dei Chalukya occidentali, essi non attesero molto a far sentire la loro influenza politica e militare nel Vengi. Quando re [[Satyasraya]] succedette a Tailapa II, egli fu capace di proteggere il proprio regno dalle aggressioni Chola contro i territori settentrionali di [[Konkan]] e [[Gujarat]] nonostante il suo controllo su Vengi fosse alquanto flebile.<ref name="satya">Da alcune iscrizioni di Hottur risalenti al [[1007]] – [[1008]], Satyasraya sarebbe stato in grado di detronizzare il principe Rajendra Chola (Kamath 2001, p. 102)</ref> Il suo successore, [[Jayasimha II]], combatté numerose battaglie contro i Chola nel meridione mentre entrambi i potenti imperi lottavano anche per l'elezione del sovrano Vengi.<ref name="choice">La scelta di Jayasimha fu Vijayaditya VII mentre i Chola cercavano di far eleggere [[Rajaraja Narendra]], genero di Rajendra Chola I (Kamath 2001, p102</ref> Contemporaneamente a questi avvenimenti, Jayasimha II sottomise i [[Paramara]] dell'India centrale.
 
Il figlio di Jayasimha, [[Somesvara I]], spostò la capitale Chalukya a Kalyani nel [[1042]] mentre le ostilità con i Chola continuavano senza grandi risultati da entrambe le parti<ref name="territory">Ganguli in Kamath 2001, p103</ref><ref name="territory1">Sastri (1955), p. 166</ref><ref name="puppet">Somesvara I supportò la causa di Shaktivarman II, figlio di Vijayaditya II mentre i Chola sostenevano la causa di Rajendra, figlio del precedente sovrano Rajaraja Narendra (Kamath 2001, p. 103)</ref><ref name="puppet1">Sastri (1955), p. 169</ref> Nel [[1068]] Somesvara I, sofferente di un male incurabile, si suicidò annegandosi nel fiume Tungabhadra (''Paramayoga'').<ref name="suicide">Kamath (2001), p104</ref><ref name="suicide1">Sastri (1955), p. 170</ref> Nonostante le numerose difficoltà date dal conflitto con i Chola, Somesvara I riuscì a mantenere il controllo sui territori settentrionali di [[Konkan]], [[Gujarat]], [[Malwa]] e [[Kalinga (regione storica)|Kalinga]] durante tutto il suo regno. Il suo successore, il figlio maggiore [[Somesvara II]], entrò in conflitto con suo fratello minore [[Vikramaditya VI]], un valoroso ed ambizioso guerriero che era stato in precedenza governatore della regione di [[Gangavadi]] nel deccan meridionale. Sposato a una principessa Chola (figlia di Virarajendra Chola), Vikramaditya VI mantenne con la dinastia rivale un legame amichevole. Dopo la morte del sovrano Chola nel [[1070]], Vikramaditya VI invase il regno Tamil e vi insediò suo cognato, [[Athirajendra Chola|Adhirajendra]], sul trono creando così un grave strappo con [[Kulothunga Chola I]], il potente sovrano di Vengi che intendeva rivendicare per sé il trono Chola.<ref name="adhirajendra">Sastri (1955), p171</ref> Nel contempo Vikramaditya VI cercò di indebolire il potere di suo fratello, Somesvara II, guadagnandosi così la lealtà dei suoi feudatari Chalukya: gli ''Hoysala'', i ''Seuna'' e i [[Kadamba (famiglia)|Kadamba]] di Hanagal. Prevedendo lo scoppio di una possibile guerra intestina, Somesvara II cercò aiuto tra i nemici di suo fratello Vikramaditya VI, ovvero di Kulothunga Chola I ed i Kadamba di [[Goa]]. Nel successivo conflitto tra i due nel [[1076]], Vikramaditya VI ne uscì vittorioso e si proclamò re dell'Impero Chalukya.<ref name="proclaim">Sastri 1955, p172</ref><ref name="proclaim1">Apologizzando il suo sovrano Vikramaditya VI, Kashmiri, poeta Bilhana scrisse nel suo ''Vikramanakadeva Charita'' che fu Shiva in persona a consigliare Chalukya Vikramaditya VI di rimpiazzare suo fratello maggiore sul trono (Thapar 2003, p. 468)</ref>
 
== Note ==
9 028

contributi