Differenze tra le versioni di "100º anniversario della fondazione del Partito Comunista Cinese"

m
→ "preparativi" (chissà a che cosa pensavo quando avevo scritto "preparazioni"... pffft)
(finita la sezione "Preparativi")
m (→ "preparativi" (chissà a che cosa pensavo quando avevo scritto "preparazioni"... pffft))
Il PCC venne fondato nel [[1921]] da [[Chen Duxiu]] e [[Li Dazhao]], grazie all'aiuto prestato dall'ufficio dell'estremo oriente del [[Partito Comunista dell'Unione Sovietica|partito comunista dell'Unione Sovietica]], che era riuscito a salire al potere in Russia in seguito alla [[rivoluzione d'ottobre]] del [[1917]]. Fondamentale fu anche l'appoggio del segretariato dell'estremo oriente dell'[[Internazionale Comunista|Internazionale comunista]].<ref>{{Cita news|lingua=en|autore=Kirsten D. Tatlow|url=https://www.nytimes.com/2011/07/21/world/asia/21iht-letter21.html|titolo=On Party Anniversary, China Rewrites History|pubblicazione=[[The New York Times]]|data=20 luglio 2011|accesso=21 agosto 2021}}</ref> Dal [[1927]] al [[1950]] il nuovo partito combatté una [[Guerra civile cinese|guerra civile]] contro il governo nazionalista del [[Kuomintang]]; tuttavia, durante la [[seconda guerra sino-giapponese]], vi fu una breve tregua in cui entrambi i partiti si schierarono contro le truppe giapponesi. Nel [[1949]] il partito comunista riuscì a prevalere e il presidente [[Mao Zedong]] proclamò la fondazione della Repubblica Popolare Cinese, mentre il governo nazionalista sconfitto si stanziò sull'isola di [[Taiwan]]. Sin dal 1949, il PCC è l'unico partito alla guida della Repubblica Popolare Cinese.<ref>{{Cita news|autore=Erminia Voccia|url=https://www.linkiesta.it/2021/07/cina-partito-comunista-xi-jinping-centenario/|titolo=Il potere del Partito comunista cinese è ancora solido|pubblicazione=[[Linkiesta]]|data=1º luglio 2021|accesso=21 agosto 2021}}</ref>
 
== PreparazioniPreparativi ==
In preparazione alle celebrazioni del centenario del Partito Comunista Cinese, il governo si è impegnato nella diffusione dell'interpretazione dei fatti storici promossa da Xi Jinping.<ref name=":1">{{Cita news|lingua=en|autore=Vincent Ni|url=https://www.theguardian.com/world/2021/jun/30/making-china-great-again-pomp-and-propaganda-as-ccp-marks-centenary|titolo='Making China great again': Pomp and propaganda as CCP marks centenary|pubblicazione=[[The Guardian]]|data=30 giugno 2021|accesso=22 agosto 2021}}</ref> Il monitoraggio e la censura dei siti web sono stati resi più capillari, mentre in numerosi musei sono state allestite mostre riguardanti la storia del partito.<ref name=":2">{{Cita news|lingua=en|autore=Rebecca Davis|url=https://variety.com/2021/film/news/chinese-communist-party-100th-anniversary-show-speech-1235010400/|titolo=China's Entertainment Industry Bolsters Communist Party's 100th Anniversary Celebrations|pubblicazione=[[Variety (periodico)|Variety]]|data=1º luglio 2021|accesso=22 agosto 2021}}</ref> Secondo il quotidiano britannico ''[[The Guardian]]'', il Partito Comunista Cinese avrebbe iniziato a promuovere la propria storia sin dagli inizi del 2021. Sono stati installati numerosi cartelloni propagandistici riportanti frasi come: "Ascolta il partito, apprezza il partito, segui il partito"; ai giornalisti stranieri, invece, sono stati offerti tour con l'obiettivo di mostrare il messaggio del partito. Anche i templi buddhisti hanno organizzato eventi speciali legati al centenario.<ref name=":1" /> L'organizzazione nazionale del cinema ha richiesto alle autorità, compagnie e società cinematografiche locali di mostrare e di promuovere, a partire dal 1º aprile, "film di importanza notevole", ossia produzioni "strettamente legate ai temi di amore nei confronti del partito, della nazione e del socialismo", che possano "cantare le lodi e commemorare il partito, la madrepatria, il suo popolo e i suoi eroi".<ref>{{Cita news|lingua=en|autore=Rebecca Davis|url=https://variety.com/2021/film/news/china-communist-party-100th-anniversary-propaganda-1234943360/|titolo=China's Film Authority Orders All Cinemas to Screen Propaganda Films at Least Twice a Week|pubblicazione=[[Variety (periodico)|Variety]]|data=2 aprile 2021|accesso=22 agosto 2021}}</ref> La [[CCTV (azienda)|CCTV]] ha pubblicato una serie televisiva intitolata ''L'era del risveglio'' ({{Cinese|觉醒年代|''juéxǐng niándài''}}), incentrata sulla storia del partito dal [[1915]] al 1921 e sulle vite dei primi rivoluzionari.<ref name=":2" /> È stata rilasciata anche una canzone dalla durata di quindici minuti intitolata ''100%'', a cui hanno partecipato cento rapper cinesi e finalizzata, anch'essa, a tessere le lodi del partito.<ref>{{Cita news|url=https://www.askanews.it/esteri/2021/06/23/cina-epico-flop-per-rap-patriottico-nel-centenario-del-partito-pn_20210623_00234/|titolo=Cina, epico flop per rap patriottico nel centenario del Partito|pubblicazione=[[askanews]]|data=23 giugno 2021|accesso=22 agosto 2021}}</ref>