Differenze tra le versioni di "Muscolo tensore del timpano"

dettagli anatomici
m (Bot: aggiungo template {{Collegamenti esterni}} (ref))
(dettagli anatomici)
 
|MeshNumber =
}}
Il '''muscolo tensore del timpano''' origina dalla porzione cartilaginea della [[tuba di Eustachio]], dall'angolo rientrante formato dalla porzione petrosa del temporale con la sua parte squamosa e dalla porzione di osso sfenoide vicina a quest'angolo. Unisce l'[[orecchio medio]] alla [[faringe]]. Da qui si dirige obliquamente indietro, in alto e lateralmente accolto in un canale osseo situato sopra la tuba uditiva (di Eustachio), nella parte anteriore della parete mediale del cavo del timpano. Il suo tendine prosegue dallo sbocco del canale, che si trova davanti e poco al di sopra della finestra ovale, piegato ad angolo retto verso l'esterno, attraversa la cassa del timpano e si inserisce presso la radice del manico del [[martello (anatomia)|martello]]. Quando viene contratto il tensore del timpano, si ha lo spostamento in senso mediale del manico del martello e quindi si avrà una maggiore tensione della membrana del timpano. QuestoLavora muscoloin èmaniera innervatoantagonista dacon unil ramo[[muscolo delstapedio]]: nervola mandibolareprevalenza del trigemino.muscolo Aggiungiamo'''tensore chedel neltimpano,''' canaleaumentando osseola iltensione muscolodella tensoremembrana, delfaciliterebbe timpanola ètrasmissione circondatodei dasuoni unaacuti, guainamentre diquella tessutodello connettivo[[Muscolo lassostapedio|stapedio]], che nesvolge una funzione opposta, favorirebbe la trasmissione favoriscedei losuoni scorrimentogravi.
 
Questo muscolo è innervato da un ramo del nervo mandibolare del trigemino. Aggiungiamo che nel canale osseo il muscolo tensore del timpano è circondato da una guaina di tessuto connettivo lasso che ne favorisce lo scorrimento.
Embriologicamente, questo muscolo deriva dalla I tasca dell'apparato faringeo.<ref>{{Cita libro|autore=De Felici|titolo=Embriologia Umana|anno=2009|editore=Piccin|città=Padova|p=171|pp=|ISBN=}}</ref>
 
Embriologicamente, questo muscolo deriva dalla I tasca dell'apparato faringeo.<ref>{{Cita libro|autore=De Felici|titolo=Embriologia Umana|anno=2009|editore=Piccin|città=Padova|p=171|pp=|ISBN=}}</ref> , pertanto ontogenicamente affine ai muscoli masticatori.
 
== Note ==
17

contributi