Differenze tra le versioni di "100º anniversario della fondazione del Partito Comunista Cinese"

m (correggo preposizione)
 
Uno spettacolo prodotto dalla [[CCTV (azienda)|China Central Television]], a cui hanno partecipato novanta celebrità cinesi, si è tenuto all'interno dello [[stadio nazionale di Pechino]] il 28 giugno 2021.<ref>{{Cita news|lingua=en|autore=Rebecca Davis|url=https://variety.com/2021/film/news/jackie-chan-andy-lau-china-communist-anniversary-1235010866/|titolo=Jackie Chan, Andy Lau Celebrate China's Communist Party Anniversary as Hong Kongers Are Arrested|pubblicazione=[[Variety (periodico)|Variety]]|data=2 luglio 2021|accesso=23 agosto 2021}}</ref> La serata di gala si è conclusa con un sontuso spettacolo pirotecnico, accompagnato dalle note della canzone "Senza il partito comunista, non ci sarebbe la nuova Cina" ({{Cinese|没有共产党就没有新中国|''méiyǒu gòngchǎndǎng jiù méiyǒu xīnzhōngguó''}}).<ref name=":2" />
 
== Cerimonia in piazza Tienanmen ==
Nella [[piazza Tienanmen]] è stata organizzata una cerimonia nazionale con una parata aerea a cui hanno partecipato 70000 persone.<ref>{{Cita news|lingua=en|autore=Chris Buckley|autore2=Keith Bradsher|url=https://www.nytimes.com/2021/07/01/world/asia/xi-china-communist-party-anniversary.html|titolo=Marking Party's Centennial, Xi Warns That China Will Not Be Bullied|pubblicazione=[[The New York Times]]|data=1º luglio 2021|accesso=25 agosto 2021}}</ref><ref>{{Cita news|lingua=en|autore=Ken Moritsugu|url=https://apnews.com/article/china-business-40f3904afdf751bc3edb6ea0afcb43bb|titolo=At Communist Party centenary, Xi says China won’t be bullied|pubblicazione=[[Associated Press|The Associated Press]]|data=1º luglio 2021|accesso=25 agosto 2021}}</ref> Vi hanno presenziato, inoltre, il segretario generale del PCC Xi Jinping, l'ex segretario generale [[Hu Jintao]], il primo ministro Li Keqiang, l'ex primo ministro [[Wen Jiabao]] e i membri dell'[[Ufficio politico del Partito Comunista Cinese|ufficio politico del PCC]]. Anche i capi esecutivi di Hong Kong e Macao, [[Carrie Lam]] e [[Ho Iat-seng]], hanno assistito alle celebrazioni in piazza Tienanmen. Tra gli assenti, invece, spiccano le figure di [[Jiang Zemin]], ex segretario generale del PCC, e [[Zhu Rongji]], ex primo ministro.
 
L'evento ha avuto inizio in seguito all'[[alzabandiera]] eseguita dalla guardia d'onore dell'[[Esercito Popolare di Liberazione|Esercito popolare di liberazione]], che è entrata in scena partendo dai due lati del [[Monumento agli eroi del popolo]]. Come accompagnamento all'alzabandiera sono stati installati cinquantasei cannoni (un chiaro rimando ai [[Gruppi etnici della Cina|cinquantasei gruppi etnici della Cina]]), che hanno scandito i passi della guardia d'onore con cento spari, in rappresentanza del centenario del partito comunista.<ref name=":2" /> La [[Bandiera della Repubblica Popolare Cinese|bandiera cinese]] è stata innalzata sulle note dell'inno nazionale, la "[[Marcia dei Volontari|Marcia dei volontari]]". Dopodiché, varie congratulazioni sono state lette dai rappresentanti della [[Lega della Gioventù Comunista Cinese|Lega della gioventù comunista cinese]] e da quelli dei [[Giovani pionieri della Cina]].
 
=== Parata aerea ===
Nel mese di marzo, l'assistente del direttore del dipartimento dell'attività politica della [[Commissione militare centrale (Cina)|commissione militare centrale]] [[Li Jun]] aveva rivelato a una conferenza stampa che non ci sarebbe stata nessuna parata militare per il 1º luglio.<ref>{{Cita news|lingua=en|autore=Jun Mai|url=https://www.scmp.com/news/china/politics/article/3126614/china-says-there-will-be-no-military-parade-mark-communist|titolo=China says there will be no military parade to mark Communist Party centenary|pubblicazione=[[South China Morning Post]]|data=23 marzo 2021|accesso=25 agosto 2021}}</ref><ref>{{Cita news|lingua=en|autore=Tetsushi Takahashi|url=https://asia.nikkei.com/Politics/China-s-Communist-Party-skips-military-parade-for-centennial|titolo=China's Communist Party skips military parade for centennial|pubblicazione=[[Nihon Keizai Shinbun|Nikkei Asia]]|data=24 marzo 2021|accesso=25 agosto 2021}}</ref> Difatti, la consueta parata è stata sostituita da un'esibizione acrobatica di velivoli militari di fattura cinese. Settantun caccia delle [[Zhongguo Renmin Jiefangjun Kongjun|forze aeree dell'Esercito popolare di liberazione]] sono sfrecciati sopra piazza Tienanmen, con elicotteri e aerei militari che hanno formato i numeri 100 e 71, un riferimento agli anni passati sin dalla fondazione della repubblica.
 
== Note ==