Differenze tra le versioni di "Giorno del ricordo"

m
(ortografia)
Anche l'anno successivo Mattarella rilasciò una dichiarazione nella quale deplorò i "feroci crimini nella Seconda Guerra Mondiale - che nel dopoguerra si tradussero anche in una strage di italiani, e che si accompagnarono alle sofferenze di decine di migliaia di famiglie costrette ad abbandonare case e lavoro nella zona di Trieste, in Istria, a Fiume e nelle coste dalmate"<ref>[http://www.quirinale.it/elementi/Continua.aspx?tipo=Notizia&key=66545 ''Dichiarazione del Presidente Mattarella in occasione del Giorno del Ricordo'', 10 febbraio 2017] dal sito ufficiale del Quirinale].</ref>.
 
I discorsi e le dichiarazioni di Mattarella negli anni 2019 e 2020 sono stati caratterizzati dall'esplicita condanna del [[negazionismo delle foibe|negazionismo o del riduzionismo delle foibe]], espresso per la prima volta da un Capo dello Stato italiano<ref>Si vedano in merito {{cita web | url = https://www.quirinale.it/elementi/22297 | titolo = Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della celebrazione del 'Giorno del Ricordo' | sito = Quirinale.it | autore = [[Sergio Mattarella]] | data = 9 febbraio 2019 | accesso = 24 febbraio 2020 | cid = Mattarella 2019}} e {{cita web | url = https://www.quirinale.it/elementi/44208 | titolo = Dichiarazione del presidente Mattarella in occasione del Giorno del Ricordo | sito = Quirinale.it | data = 9 febbraio 2020 | autore = [[Sergio Mattarella]] | accesso = 24 febbraio 2020 | cid = Mattarella 2020}}</ref>
 
=== Discorsi e attività del parlamento italiano ===