Differenze tra le versioni di "Ordine cistercense"

per certe cose esiste commons
(Foto Abbazia di Citeaux)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica visuale Annullato
(per certe cose esiste commons)
Etichetta: Ripristino manuale
 
=== Le origini ===
L'esatta ricostruzione delle vicende storiche che hanno portato alla nascita dell'ordine cistercense è alquanto difficoltosa, sia per la scarsità e l'incerta datazione dei documenti che per il fatto che la sua origine non è tanto ricollegabile all'intuizione di un singolo fondatore, ma alla ricerca progressiva condotta da un gruppo di monaci di una nuova forma di vita religiosa.
[[File:Abbaye de Cîteaux 249.jpg|miniatura|Abbaye de Citeaux]]
 
L'[[Abbazia di Cîteaux|abbazia madre]] di [[Cîteaux]] venne fondata da [[Roberto di Molesme|Roberto]], esponente di una nobile famiglia della [[Champagne (provincia)|Champagne]] e già [[priore]] di numerosi monasteri [[Ordine di San Benedetto|benedettini]]:<ref>G. Battista, BSS, vol. XI (1968), coll. 238-245.</ref> dopo un'esperienza eremitica condotta nella foresta di [[Collan]], nel [[1075]] fondò un monastero benedettino riformato a [[Molesme]], in [[Borgogna]], e ne venne eletto abate. Poiché, nonostante le sue intenzioni, il monastero divenne una ricca abbazia, con alle dipendenze una trentina di priorati, Roberto, deciso a mettere in pratica una stretta osservanza della [[regola di san Benedetto]], raccolse ventuno membri della comunità e il 21 marzo [[1098]],<ref>La data di fondazione dell'abbazia probabilmente è simbolica, coincidendo con quella della festa di [[Benedetto di Norcia|san Benedetto]] e, nell'anno 1098, anche con la [[domenica delle Palme]] (cfr. J. Marillier, ''op. cit.'', pp. 23-24).</ref> con l'approvazione del legato pontificio [[Ugo di Romans]] e sotto la protezione del duca [[Oddone I di Borgogna]], diede inizio a una nuova comunità monastica a [[Cîteaux]] (in latino ''Cistercium''),<ref>L'etimologia del toponimo è discussa: ''Cistercium'' potrebbe essere messo in relazione con la parola latina ''cisterna'' (terreno paludoso) o con il francese ''cistel'' (giunco delle paludi), e potrebbe alludere alla natura acquitrinosa del posto (cfr. J. Marlier, ''op. cit.'', pp. 23-26); il toponimo potrebbe anche essere ricollegato al fatto che il sito si trovava da questo lato della terza pietra miliare (in latino ''cis tertium lapidem militarium'') dell'antica strada che da [[Langres]] conduceva a [[Chalon-sur-Saône]] (cfr. T.N. Kinder, ''op. cit.'', p. 17).</ref> nei pressi di [[Digione]], dove il visconte Rainaldo di Beaune gli aveva donato una chiesa e dei terreni.
 
== Organizzazione ==
[[File:Abbazia - panoramio.jpg|miniatura|Abbazia di Valvisciolo (Sermoneta - Latina)]]
 
 
[[File:Abbazia-SanDomenico-Sora.jpg|miniatura|Abbazia di San Domenico di Sora ]]
[[File:Veroli, Abbazia di Casamari 005.JPG|miniatura|Navata maggiore Basilica dell'Abbazia di Casamari. Veroli (FR) ]]
 
[[File:Abbazia di Chiaravalle della Colomba1.JPG|miniatura|Abbazia di Chiaravalle della Colomba; Piacenza.]]
[[File:Spain PobletMonastry FrontView.jpg|thumb|Il monastero di Santa Maria di Poblet]]
 
[[File:Kloster Mehrerau.JPG|thumb|L'abbazia di Wettingen-Mehrerau]]
[[File:Zirc07v.jpg|thumb|La chiesa abbaziale di Zirc]]
 
[[File:Chiostro dell'Abbazia di Piona, Colico (Lecco) - panoramio.jpg|miniatura|Abbazia di Piona; Chiostro e Campanile. (Lecco)]]
 
 
 
 
 
 
 
]]
[[File:Moines à Lourdes.jpg|thumb|right|Monaci cistercensi a [[Lourdes]].]]
L'ordine cistercense è composto dalle congregazioni monastiche riunite in esso e da altri monasteri non legati a nessuna congregazione; le congregazioni, a loro volta, sono composte da abbazie e priorati conventuali ''[[sui iuris]]'' e dalle case da essi dipendenti. Al [[2010]], l'ordine riunisce le seguenti undici congregazioni (le congregazioni sono elencate in ordine storico-giuridico di precedenza: i dati statistici sono riferiti alla fine del [[2008]]);<ref>''Ann. Pont. 2010'', pp. 1430-1432.</ref>