Principe Munetaka: differenze tra le versioni

m
→‎Biografia: aggiunta breve info per collegare
m (Bot: wikilink alla grafia corretta di clan Hōjō)
m (→‎Biografia: aggiunta breve info per collegare)
 
Ritiratosi a [[Kyoto]] divenne un monaco [[buddhismo|buddhista]] con il nome di Gyôshō nel [[1272]]. Si rivelò un poeta dotato di un discreto talento, componendo alcune collezioni di [[waka]], tra le quali le opere ''Keigyoku wakashū'' (''Raccolta di pietre preziose'') e ''Ryūyō wakashū'' (''Raccolta di fogli di abete'')<ref>Louis Frederic, ''Japan Encyclopedia'', Harvard University Press, 2005, pag.667. ISBN 0-674-01753-6</ref>.
 
Il suo nome è incluso nella lista dei [[Trentasei nuovi immortali della poesia]].
 
== Note ==
1 097

contributi