Differenze tra le versioni di "Antichità giudaiche"

Annullata la modifica 122920177 di Karma1998 (discussione) vandalismo>spam
Etichette: Annullato Modifica visuale Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica da mobile avanzata
(Annullata la modifica 122920177 di Karma1998 (discussione) vandalismo>spam)
Etichetta: Annulla
{{Libro
{{Cita libro|nome=Ed Parish|cognome=Sanders|titolo=Gesù: la verità storica|url=https://books.google.com/books?id=hSRXxgEACAAJ&newbks=0&hl=it|accesso=|data=1995|editore=Club degli editori|lingua=it}}
|titolo = Antichità giudaiche
|titoloorig = {{Lang-grc|Ἰουδαϊκὴ ἀρχαιολογία|Ioudaïkḗ archaiología}}
|forzacorsivo = n
|immagine = Flavius Josephus edition of 1552.jpg
|didascalia = Edizione del [[1552]] delle ''Antichità giudaiche''
|annoorig = 94
|forza_cat_anno = no
|genere = trattato storico
|lingua =greco
}}
'''''Antichità giudaiche''''' ({{Lang-grc|Ἰουδαϊκὴ ἀρχαιολογία|Ioudaïkḗ archaiología}}, {{latino|Antiquitates iudaicae}}, [[abbreviazione]]: ''Ant.'') è un'opera storica in 20 libri, scritta in [[Koinè|lingua greca ellenistica]], dello storiografo [[ebrei|ebreo antico]] [[Flavio Giuseppe]], pubblicata nel [[93]]-[[94]] d.C., contenente la storia del popolo ebraico dalla [[Creazione (teologia)|creazione del mondo]] fino allo scoppio della [[prima guerra giudaica]] nel 66 d.C.
 
Il Testimonium Flavianum tuttavia è da tempo oggetto di importanti dibattiti: sembra improbabile che uno storico di fede ebraica, che non aderì mai al cristianesimo, possa avere affermato con così tanta sicurezza che Gesù fosse il Cristo e che egli fosse risorto dai morti.<ref>{{Cita libro|nome=Flavius|cognome=Josephus|titolo=Josephus, the Essential Writings: A Condensation of Jewish Antiquities and The Jewish War|url=https://books.google.com/books?id=8n6IAAAACAAJ&newbks=0&hl=it|accesso=2021-09-07|data=1988|editore=Kregel Publications|lingua=en|ISBN=978-0-8254-2963-7}}</ref> Per tale motivo, gli studiosi oderni ritengono che il ''Testimonium'' originariamente scritto da Flavio Giuseppe sia stato oggetto di un'interpolazione da parte dei copisti cristiani, che avrebbero aggiunto ad esso materiale non presente nell'opera originale.<ref>{{Cita libro|nome=Robert Van|cognome=Voorst|titolo=Jesus Outside the New Testament: An Introduction to the Ancient Evidence|url=https://books.google.com/books?id=lwzliMSRGGkC&newbks=0&hl=it|accesso=2021-09-07|data=2000-04-13|editore=Wm. B. Eerdmans Publishing|lingua=en|p=509-511|ISBN=978-0-8028-4368-5}}</ref>
 
Nonostante ciò, la maggioranza degli studiosi odierni ritiene che il ''Testimonium'' non sia una completa interpolazione cristiana e che fosse originariamente presente nel testo delle ''Antichità Giudaiche'', sebbene sia stato poi oggetto di modifiche da parte di copisti.<ref name=":0">{{Cita libro|nome=John P.|cognome=Meier|titolo=Un ebreo marginale. Ripensare il Gesù storico|url=https://books.google.com/books?id=sZEuPQAACAAJ&newbks=0&hl=it|accesso=|data=2001|editore=Queriniana|lingua=it|pp=|ISBN=978-88-399-0417-1}}</ref><ref name=":1">{{Cita libro|nome=Bart D.|cognome=Ehrman|titolo=Gesù è davvero esistito? Un'inchiesta storica|url=https://books.google.com/books?id=EXD8mgEACAAJ&newbks=0&hl=it|accesso=2021-09-07|data=2013|editore=Mondadori|lingua=it|pp=64, 350|ISBN=978-88-04-63232-0}}</ref><ref>{{Cita libro|nome=Ed Parish|cognome=Sanders|titolo=Gesù: la verità storica|url=https://books.google.com/books?id=hSRXxgEACAAJ&newbks=0&hl=it|accesso=2021-09-07|data=1995|editore=Club degli editori|lingua=it}}</ref><ref>{{Cita pubblicazione|nome=James Carleton|cognome=Paget|data=2001|titolo=SomeSOME observationsOBSERVATIONS onON JosephusJOSEPHUS andAND ChristianityCHRISTIANITY|rivista=The Journal of Theological Studies|volume=52|numero=2|pp=539–624|accesso=2021-09-07|url=https://www.jstor.org/stable/23970004}}</ref><ref>{{Cita libro|nome=Luciano|cognome=Canfora|titolo=La conversione: come Giuseppe Flavio fu cristianizzato|url=https://books.google.com/books?id=QYpFzgEACAAJ&newbks=0&hl=it|accesso=2021-09-07|data=2021|editore=Salerno editrice|lingua=it|ISBN=978-88-6973-573-8}}</ref><ref>{{Cita web|url=https://standpointmag.co.uk/jesus-in-the-eyes-of-josephus-features-jan-10-geza-vermes/|titolo=Jesus in the Eyes of Josephus|sito=Standpoint|data=2009-12-14|lingua=Inglese|accesso=2021-09-07}}</ref> Vari tentativi sono stati fatti per ricostruire il ''Testimonium'' originale: quello che ha ottenuto più consenso tra gli studiosi è ad opera del biblista cattolico [[John Paul Meier]] dell'[[Università di Notre Dame]]; egli, eliminando le più evidenti interpolazioni cristiane, è giunto alla conclusione che il testo originale di Flavio Giuseppe dicesse:
 
{{Citazione|Allo stesso tempo, circa, visse Gesù, uomo saggio; poiché egli compì opere sorprendenti, e fu maestro di persone che accoglievano con piacere la verità. Egli conquistò molti Giudei e molti Greci.
Quando Pilato udì che dai principali nostri uomini era accusato, lo condannò alla croce. Coloro che fin da principio lo avevano amato non cessarono di aderire a lui. E fino ad oggi non è venuta meno la tribù di coloro che da lui sono detti Cristiani.|John Paul Meier, ''Un ebreo marginale. Ripensare il Gesù storico'', Queriniana, Volume 1}}
 
Tale ricostruzione ha trovato l'appoggio anche del biblista americano [[Bart Ehrman]] ([[Università della Carolina del Nord a Chapel Hill]]) e del teologo britannico [[James Dunn (teologo)|James Dunn]] ([[Università di Durham]]).<ref>{{Cita libro|nome=Bart D.|cognome=Ehrman|titolo=The New Testament: A Historical Introduction to the Early Christian Writings|url=https://books.google.com/books?id=RmLwxgEACAAJ&newbks=0&hl=it|accesso=2021-09-07|data=2019-09|editore=Oxford University Press|lingua=en|ISBN=978-0-19-090900-0}}</ref><ref>{{Cita libro|nome=James D. G.|cognome=Dunn|titolo=Jesus Remembered: Christianity in the Making, Volume 1|url=https://books.google.com/books?id=G4qpnvoautgC&newbks=0&hl=it|accesso=2021-09-07|data=2003-07-29|editore=Wm. B. Eerdmans Publishing|lingua=en|ISBN=978-0-8028-3931-2}}</ref>
 
Un'altra ricostruzione del Testimonium ritenuta convincente da parte degli studiosi è quella dello studioso ebraico [[Géza Vermes]] dell'[[Università di Newcastle]]. La sua versione del ''Testimonium'' recita: